«A Civitanova 54 positivi,
teniamo alta l’attenzione»

IL DATO - Il sindaco Fabrizio Ciarapica sulla situazione dei contagi in città. Sono più numerosi che a marzo. «Trend in costante crescita. No ad allarmismi»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
covid-hospital-nella-fiera-ultimato-bertolaso-ceriscioli-ciarapica-civitanova-FDM-1-325x217

Il sindaco Fabrizio Ciarapica con Guido Bertolaso

 

Sono 54 i positivi nel comune di Civitanova. Salgono a 197 le persone in isolamento perché contatti diretti di contagiati. Dopo settimane senza riferimenti in merito allo stato di avanzamento della malattia e della diffusione del Covid in città il sindaco oggi ha fotografato la situazione sulla base dei dati diffusi dall’Asur ai comuni. A Civitanova, come nel resto della provincia e delle Marche salgono i contagi.

Numeri addirittura superiori a quelli di fine marzo (il 27 marzo a Civitanova c’erano 41 positivi e 115 in quarantena). Da qui l’appello del sindaco Fabrizio Ciarapica che invita a riprendere i comportamenti corretti e ad alzare la soglia di attenzione: «il trend di casi positivi al covid è in costante crescita – scrive in un post su Facebook – è opportuno per tutti alzare la soglia di attenzione per non ritornare ai livelli e alle condizioni di criticità dello scorso marzo e aprile. A differenza del mese di marzo, quando il Covid è arrivato come uno tsunami e ci ha trovato impreparati tutti, con un’impennata dei ricoveri che ha mandato in tilt le terapie intensive, oggi tutto il mondo medico e sanitario è di sicuro più preparato ad affrontare la cosiddetta “seconda ondata”, ma medici e infermieri vanno aiutati a non andare più in difficoltà. Anche noi abbiamo imparato che possiamo fare la nostra parte per superare questo ulteriore momento critico con qualche piccolo ma fondamentale sacrificio. Pertanto restiamo in guardia ma senza paura e allarmismi esasperati, semplicemente con buon senso e responsabilità. Per questo vi esorto a mettere in atto tutti quei comportamenti atti a ridurre la diffusione del contagio: l’utilizzo della mascherina anche all’aperto e la distanza sociale che sono al momento gli unici strumenti che abbiamo per sconfiggere il virus. Non è possibile mettere i vigili o le forze dell’ordine a controllare ogni singolo cittadino. Sta alla responsabilità di ognuno di noi tutelare la propria salute e quella delle persone che ci stanno a cuore. È fondamentale la responsabilità dei più giovani, dovete essere i primi guardiani contro il virus. Sono vicino ai nostri concittadini ed alle loro famiglie che si trovano a vivere la positività e la quarantena. Cari Civitanovesi confido in voi, diamoci una mano. Serve, come sempre, la collaborazione e il senso di responsabilità di tutti per contenere il contagio che in questi giorni sta di nuovo minacciando tutti noi. Vi terrò aggiornati sull’evoluzione della situazione nel nostro comune».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X