Un nuovo weekend in compagnia
degli Aperitivi culturali

MACERATA - Quattro gli appuntamenti organizzati dall’associazione Sferisterio a cura di Cinzia Maroni, in programma a partire da domani alle 18,30 con l'incontro con Paolo Piacentini, autore di Appennini Atto d’amore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Aperitivi-culturali-20-luglio-2018-mr-10-325x217

 

Grandissimo successo per la prima settimana degli aperitivi culturali organizzati dall’associazione Sferisterio Cultura ed a cura di Cinzia Maroni. Sono state presentate le tre opere in cartellone in un serrato colloquio tra i giornalisti del Corriere della Sera (Girardi) di Repubblica (Foletto) e Sole24ore (Moreni) ed i registi del Flauto Magico, Elisir d’amore (c’era anche il direttore Lanzillotta) e Traviata. Il pubblico presente ha potuto così fruire degli spettacoli con maggiore consapevolezza e comprensione. Non è mancata la riflessione sul tema del festival “Verde Speranza” con l’appuntamento di sabato pomeriggio con il testimonial Cucinella, l’artista Bianco (che ha allestito una splendida mostra a Palazzo Buonaccorsi sulla “visione” del terremoto) e il patron di Symbola Fabio Renzi. Si è parlato di catastrofe ma anche di possibilità di ricostruzione: un ritorno al futuro per le zone colpite dal terremoto.

WhatsApp-Image-2018-07-20-at-21.59.54-325x244

La coreografia sullo Sferisterio

Anche la settimana che si apre vede 4 appuntamenti. Il tema Verde Speranza torna giovedì 26 alle 18,30 nell’incontro con Paolo Piacentini, autore di Appennini Atto d’amore, realizzato in collaborazione con il Cai (charity partner 2018) e la Feder Trek Italia. Poi partono le contaminazioni tipiche degli aperitivi culturali. L’elisir d’amore offre l’occasione per parlare delle nuove manipolazioni mediatiche, in primis delle fake news, con il giornalista de Il Foglio Andrea Minuz e l’avvocato Igor Giostra (presidente della Camera Penale di Fermo), in un appuntamento accreditato per la formazione forense (27 luglio). La vera storia di Marie Duplessis, la Signora delle Camelie ispiratrice di Traviata, offre l’occasione per parlare del rapporto tra le donne e la morale e del lungo cammino per la libertà sessuale. Protagonista Angela Azzaro, vicedirettrice del quotidiano Il Dubbio (28 luglio). Domenica 29 luglio con il musicologo Andrea Panzavolta si torna a parlare di Flauto Magico e delle suggestioni che l’opera di Mozart suscitò all’epoca in Goethe e nel Novecento su Ingmar Bergman con il magistrale film del 1975. Sponsor tecnici, Coltivatori Diretti, Sigi, Cartechini Olio, Il Quartino.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X