Oscar della lirica
ai registi di Turandot

MACERATA - La coppia Ricci-Forte vince il premio Abbiati con lo spettacolo andato in scena nella scorsa stagione del Mof. Romano Carancini: «Credo si debba interpretare e condividere con il grande lavoro di tutti i lavoratori dello Sferisterio, dall'ultimo al primo oltre che alla guida della direzione artistica»
- caricamento letture

ricciforte-TURANDOT_Giacomo-Puccini_Teatro-Sferisterio_Macerata_ph.-Alfredo-Tabocchini-49-650x434

ricci-forte

Gianni Forte e Stefano Ricci

 

La commissione della 37esima edizione del Premio “Abbiati” ha scelto i vincitori di quelli che sono considerati gli Oscar della lirica. Tra i premiati c’è anche il duo Ricci-Forte che ha cjurato la rgia della Turandot messa in scena lo scorso anno allo Sferisterio per la stagione del Mof. I giurati (Alessandro Cammarano, Giovanni D’Alò, Andrea Estero, Carlo Fiore, Angelo Foletto, Giancarlo Landini, Gianluigi Mattietti, Gregorio Moppi, Carla Moreni, Alessandro Mormile, Giuseppe Pennisi, Paolo Petazzi, Lorenzo Tozzi) si sono riuniti ieri all’Associazione del Loggione del Teatro alla Scala, e dopo avere considerato le segnalazioni scritte fatte pervenire in fase consultiva dai colleghi, hanno designato i vincitori per l’anno 2017.

ricciforte-TURANDOT_Giacomo-Puccini_Teatro-Sferisterio_Macerata_ph.-Alfredo-Tabocchini-32-325x196ricciforte-TURANDOT_Giacomo-Puccini_Teatro-Sferisterio_Macerata_ph.-Alfredo-Tabocchini-32-325x196Romano Carancini, sindaco di Macerata e presidente dell’Associazione Arena Sferisterio, ha commentato subito la notizia: «Lo straordinario spettacolo di Turandot al Macerata Opera Festival 2017 per la regia dei nostri amici Ricci & Forte è premio Abbiati. A loro grazie per questo indimenticabile dono. Il massimo riconoscimento dell’anno della critica musicale è prima di tutto la restituzione di un valore assoluto ad uno spettacolo registico coraggioso, profondo, originale, spettacolare. Credo anche che il premio si debba interpretare e condividere con il grande lavoro di tutti i lavoratori dello Sferisterio, dall’ultimo al primo oltre che alla guida della direzione artistica. Cresce l’autorevolezza del Macerata Opera Festival, cresce l’interesse per il 2018 quando vedremo altri 3 spettacoli, Flauto Magico, Elisir D’Amore e Traviata, che sorprenderanno tutti. Abbiamo #verdesperanza che sarà un’altra grande estate».

ricciforte-TURANDOT_Giacomo-Puccini_Teatro-Sferisterio_Macerata_ph.-Alfredo-Tabocchini-37-650x433

Tutti i premi assegnati:

Spettacolo. La Damnation de Faust di Hector Berlioz. Direttore Daniele Gatti. Regia Damiano Michieletto (Teatro dell’Opera di Roma)

Direttore. Juraj Valčuha

Regia. Ricci/Forte (Turandot di Puccini – Sferisterio di Macerata)

Scene, costumi, luci, video. Julian Crouch, Kevin Pollard, Marco Filibeck, Joshua Higgason (Hänsel und Gretel – Accademia del Teatro alla Scala)

Novità per l’italia. Medeamaterial di Pascal Dusapin (Teatro Comunale di Bologna)

Solista. Simone Rubino

Ensemble. Odhecaton

Cantanti. Marianne Crebassa e Michael Volle

Premio speciale. Stiffelio di Verdi al Teatro Farnese di Parma

Premio “Piero Farulli”. Quartetto Eos

Premio “Dilippo Siebaneck”. Festival ArteScienza – Roma

Premio “Massimo Mila”. Mille e una Callas (Quodlibet)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =