Caduta stalattiti e neve,
ordinanza del sindaco
per prevenire rischi

MACERATA - Il primo cittadino chiede ai privati di rimuovere cumuli e ghiaccio che possono cadere su strade e cortili
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

scalette-macerata-neve

 

marciapiedi-scivolosi-macerata

Un marciapiede in via Dante Alighieri a Macerata

 

Pulire i marciapiedi, togliere le stalattiti e i cumuli di neve, rompere le lastre di ghiaccio. Sono alcune delle attenzioni che il sindaco di Macerata Romano Carancini in un’ordinanza richiede a proprietari di condomini, amministratori, commercianti per prevenire situazioni di pericolo sulle strade. Il sindaco ha disposto nell’ordinanza che siano tenuti sgomberi dalla neve i marciapiedi in corrispondenza degli stabili, da parte dei privati, che devono provvedere alla rottura del ghiaccio e alla sua copertura con materiale antisdrucciolevole evitando di spargere acqua per evitare la formazione di lastre di ghiaccio. Inoltre l’ordinanza ricorda la necessità che i proprietari o gli amministratori di condominio rimuovano tempestivamente le stalattiti di ghiaccio che si formano su grondaie, balconi, terrazze o altre sporgenze, e anche cumuli di neve che possano essere a rischio di caduta su strade e cortili. L’ordinanza dispone inoltre la rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi o da qualunque posto elevato senza interessare il suolo pubblico. Le operazioni di sgombero – qualora non sia obiettivamente possibile impedire la caduta della neve sul suolo pubblico durante le operazioni di pulizia – devono essere eseguite delimitando preliminarmente e in modo efficace l’area interessata, adottando ogni possibile cautela.

Neve-Macerata-Jacopo-Caggiano-6-650x434

 

macerata-neveSalvo il caso di assoluta urgenza, delle operazioni di rimozione deve essere data preventiva comunicazione al comando della Polizia municipale – si spiega nell’ordinanza -, oltre a segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transennamenti opportunamente disposti. L’ordinanza, dispone infine che la neve rimossa dai cortili o da altri luoghi privati non deve essere sparsa e accumulata sul suolo pubblico. Alla rimozione della neve dai passi carrabili devono provvedere i loro utilizzatori. I privati che provvedono ad operazioni di sgombero della neve dal suolo pubblico devono accuratamente evitare di ostacolare il passaggio di auto o pedoni. A chiunque eserciti attività di qualsiasi specie in locali prospicienti sulle strade pubbliche, o ai quali si accede dalle strade pubbliche, è fatto obbligo di provvedere alla costante pulizia del tratto di marciapiede sul quale l’esercizio è prospiciente o dal quale si accede. Il Comune consiglia inoltre ai pedoni di fare attenzione e di camminare distanti dal perimetro dei palazzi.

neve-tribunale

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X