Il cardinale Menichelli su Banca Marche:
“Dare sollievo a chi ha perso i risparmi”

Il porporato ha parlato della ''sedia troppo grande' occupata nella nostra società dal valore-denaro"
- caricamento letture
Il cardinale Edoardo Menichelli

Il cardinale Edoardo Menichelli

 

“Credo che non sia un Natale gioioso. Tuttavia credo fosse necessario elaborare un pensiero di modo che queste e tante altre ferite delle famiglie potessero trovare, alla luce del Natale, una qualche solidarietà”. Lo ha affermato a Radio Vaticana il cardinale arcivescovo di Ancona Edoardo Menichelli, a proposito degli azionisti e obbligazionisti che con il salvataggio di Banca Marche hanno perso tutti i loro risparmi. Il cardinale originario di San Severino ha anche parlato della ”sedia troppo grande” occupata nella nostra società dal valore-denaro. “Ci saranno percorsi legislativi, percorsi di responsabilità, su cui erano chiamate a pronunciarsi le istituzioni preposte – ha osservato Menichelli -. Non credo sia pensabile una cosa specifica, ma come la Chiesa fa per tante altre povertà, tante altre situazioni difficili, è probabile, pensabile che si possa dare qualche sollievo, anche se non esaustivo, pure a questa situazione. Dico sollievo, non riparazione, perché la parola ‘riparazione’ forse diventa più complessa e più impegnativa naturalmente”.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X