Tante piante cadute,
una sfiora un bus e blocca la Regina

MALTEMPO - Vento forte e mare mosso sulla costa, pochi danni a Civitanova e Potenza Picena. Diversi alberi caduti a Recanati, disagi lungo la Regina dove la carreggiata è stata liberata dai vigili del fuoco
- caricamento letture
pianta-in-via-Trento

Pianta caduta a Recanati (foto Radioerre)

di Laura Boccanera

Il vento sferza la costa, piante a rami in strada, decine di interventi. A Porto Recanati per una manciata di metri un albero non centra un autobus di passaggio lungo la strada Regina. La carreggiata è stata liberata dai vigili del fuoco dopo qualche ora.

albero-caduto-regina

L’albero caduto sulla strada Regina

L’allerta meteo diramata ieri dopo i drammatici fatti di Senigallia e Ostra aveva preoccupato sindaci e cittadinanza e invece fortunatamente il maltempo non ha provocato danneggiamenti a cose o persone sebbene tante siano state le chiamate ai vigili del fuoco per lo più per rami spezzati e piante cadute di intralcio alla circolazione stradale. I maggiori disagi alla circolazione si sono registrati nella zona di Recanati dove sia nelle zone centrali che in quelle più periferiche il cedimento di 4 piante ha rischiato di alzare la conta dei danni.

Pannelli-vento-via-fratelli-Bandiera-civitanova

Pannelli volati via in via Fratelli Bandiera (foto Antonia Pepi sul gruppo facebook Civitanova spekaer’s corner)

Il maltempo è arrivato attorno alle 13 dopo una mattinata ancora estiva e con temperature elevate: poco dopo mezzogiorno da nord il cielo ha iniziato a scurirsi e a Civitanova gli ambulanti hanno iniziato a rimuovere le bancarelle in anticipo per evitare il maltempo. Il vento ha sferzato a quasi 30 nodi, ma le precipitazioni sono state minime producendo un calo delle temperature.

Le raffiche hanno fatto volare via i pannelli di lamiera di un’abitazione di via Fratelli Bandiera e i pannelli hanno raggiunto altre abitazioni provocando alcuni danni.

Albero-caduto-superstrada-2-325x244

Un albero caduto in superstrada

In superstrada diversi rami e piante cadute hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per liberare la carreggiata che ostruiva il transito dei veicoli.

In autostrada, lungo la A14, nelle prime ore del pomeriggio è stato interdetto il transito a camion telonati e caravan per il pericolo del forte vento da nord.

Mare-mosso-civitanova

Mare mosso a Civitanova

Nessuna criticità sul fronte portuale nonostante la mareggiata e il mare agitato con onde di oltre 2 metri. La motovedetta della Capitaneria di porto è uscita oggi pomeriggio in ausilio a San Benedetto per un’imbarcazione, ma non è stato poi necessario alcun intervento ed ha fatto ritorno in porto.

via-santa-croce-pianta-caduta

Albero caduto nella campagna recanatese (foto Radioerre)

Maggiori come detto i disagi a Recanati dove le raffiche hanno provocato il cedimento di alcuni alberi in via Trento, all’interno dell’orto dei Cappuccini di Montemorello dove un arbusto è caduto sul marciapiede di via Badaloni e in campagna nella frazione Santa Croce. Poteva provocare feriti il cedimento di una pianta ai margini della carreggiata lungo la strada Regina che collega Porto Recanati a Recanati. L’arbusto si è spezzato di netto finendo di traverso lungo tutta la strada e interrompendo la circolazione.

Nessun veicolo in transito o persona è rimasta coinvolta nel crollo. Il comune ha provveduto a rimuovere le piante che ostruivano il passaggio. E intanto si muove la macchina della solidarietà: la Pro loco di Civitanova ha intrapreso una raccolta di materiali per le popolazioni alluvionate: da domani nei locali di via Colombo 532 dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 sarà possibile consegnare abbigliamento intimo e calze e calzini nuovi, pantaloni e tute, guanti da lavoro e prodotti per la pulizia, stracci, sgrassatori e buste.

 

Pioggia e grandine su Civitanova: caduti diversi alberi (Foto) Sottopasso-piscina a Porto Recanati

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X