Parcaroli ha scelto Micucci Cecchi:
sarà il presidente dell’Apm

MACERATA - Il sindaco ha deciso che sarà l'avvocato che era candidato con la sua civica il presidente della partecipata. In Consiglio entra Cristina Cingolani
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

SandroParcaroli_Lista_FF-3-325x217

Gianluca Micucci Cecchi, neo presidente dell’Apm

 

Gianluca Micucci Cecchi all’Apm. Cronache Maceratesi l’aveva anticipato, ora è arrivata l’ufficialità da parte del sindaco Sandro Parcaroli. «Con l’appoggio delle forze della coalizione abbiamo indicato la figura di Gianluca Micucci Cecchi come presidente dell’Apm e lo stesso ha deciso di dimettersi da consigliere della lista civica Sandro Parcaroli Sindaco – ha detto il primo cittadino -. Il suo insediamento all’interno della società partecipata avverrà in modalità e in tempi opportuni e lo ringrazio per aver fatto un passo indietro permettendo così al consigliere Cristina Cingolani di sedere nei banchi del Consiglio sin dal primo appuntamento dell’assise cittadina che si svolgerà domani, lunedì 12 ottobre».

ute-inaugurazione-4-325x216

Giorgio Piergiacomi, presidente uscente di Apm

L’ex presidente Giorgio Piergiacomi, designato dall’amministrazione Carancini, aveva rimesso il mandato nelle mani del neo sindaco. E Parcaroli ha scelto l’avvocato, uno dei suoi fedelissimi per guidare la partecipata. Al suo posto entra in assise la Cingolani dunque, seconda non eletta della civica di Parcaroli. La prima, Sabrina De Padova, aveva già preso il posto di Silvano Iommi, nominato assessore. 

SandroParcaroli_Lista_FF-4-325x217

Gianluca Micucci Cecchi e Sandro Parcaroli

«Ho deciso di dimettermi da consigliere e capogruppo della lista civica Sandro Parcaroli Sindaco proprio in vista dell’incarico di cui il primo cittadino e tutte le forze della coalizione di centrodestra stanno discutendo – ha commentato Micucci Cecchi -. Credo che sia giusto lasciare il mio banco nell’assise al consigliere che, al momento dell’investitura del mio incarico, siederà al mio posto nel Consiglio comunale per i prossimi cinque anni. Il buonsenso mi spinge a credere che sia la scelta migliore permettere al consigliere Cristina Cingolani di iniziare questo percorso amministrativo dal principio sedendo fin da lunedì nei banchi dell’assise».

(redazione CM)

 

Giunta, un’altra pausa di riflessione Acque agitate nella Lega

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X