Lega, appello ai delusi di sinistra:
«Qui troverete quella visione sociale
che c’era prima del Pd»

COMUNALI 2020 - L'invito del commissario regionale Marchetti durante la visita del vice-Salvini Andrea Crippa che dipinge una Macerata dove «ci sono quartieri che sembra essere in Nigeria». ll consigliere uscente Andrea Marchiori attacca le ultime tre delibere dell'amministrazione Carancini: «La gara per le piscine, l'affidamento alla Coop Risorse del verde cittadino per 20mila euro e la nomina nel cda dell'Ircr di Sonia de Gaetano sono una vergogna a una settimana dalle elezioni» Anche il candidato sindaco Sandro Parcaroli passa alle critiche: «Non c’è stato in 20 anni un progetto che guarda al futuro. Quello dell’avversario Ricotta è fatto di campicelli per prendere voti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lega_Parcaroli_FF-2-650x434

Da sinistra: Riccardo Marchetti, Sandro Parcaroli, Andrea Crippa e Andrea Marchiori

 

di Federica Nardi (foto Fabio Falcioni)

Se è vero che in campagna elettorale, in guerra e in amore tutto è lecito, non stupisce allora nemmeno Riccardo Marchetti, commissario Lega Marche, che in una affollata conferenza stampa-pranzo nel Centrale plus di Macerata, chiede ai delusi della sinistra di votare Lega. «La sinistra può trovare nella visione sociale della Lega quella visione che c’era prima del Pd. Qui non c’è un destra contro sinistra ma un progetto per la città e la regione».

Lega_Parcaroli_FF-11-325x217

Stretta di mano tra Riccardo Marchetti e Sandro Parcaroli

L’occasione è l’arrivo in città di Andrea Crippa, giovanissimo vicesegretario federale del Carroccio che arriva con un’ora di ritardo da Fermo. Presenti anche il candidato sindaco Sandro Parcaroli, il segretario provinciale Simone Merlini e il coordinatore della campagna elettorale Andrea Marchiori. Quest’ultimo con in tasca un attacco preciso al sindaco uscente Romano Carancini e al candidato di centrosinistra Narciso Ricotta.  «Ecco – ha attaccato – le ultime tre vergogne in ordine cronologico dell’amministrazione uscente e del suo successore Narciso Ricotta. Dissi a luglio: non utilizzate questo mese di Consiglio comunale sciolto per fare le cose di nascosto. E fate sì che il 23 settembre ci siano ancora i 350mila euro del fondo di riserva. Le ultime tre delibere della vergogna sono quella dell’affidamento alla Coop Risorse del verde cittadino per 20mila euro. La seconda quella delle piscine: dopo il progetto naufragato hanno dato incarico all’ufficio di promuovere la gara (leggi l’articolo). Così che il sindaco entrante non potrà più decidere come e dove costruire la piscina ma lo hanno deciso loro. La terza del 7 settembre è proprio una chicca. L’8 giugno del 2018 Eleonora Borroni si dimette dall’Ircr. Adesso esce fuori la nomina del membro del cda dell’Ircr, Sonia De Gaetano. Quella che dicono curi la campagna elettorale di Ricotta. Responsabile del giornalino del Pd. Vi pare logico che venga rinnovato il cda una settimana prima delle elezioni dopo che per due anni è stato vacante il posto?  Non possiamo più fidarci del candidato di sinistra perché sappiamo quello che hanno combinato e nella settimana della campagna elettorale se ne escono con queste robe».

Lega_Parcaroli_FF-9-325x217

Sandro Parcaroli e Andrea Crippa

Parcaroli dopo che durante il confronto di Cm aveva declinato ogni bellicosità con tanto di “vogliamoci bene” con gli avversari, oggi cambia radicalmente registro. «Non c’è stato in 20 anni un progetto che guarda al futuro. Quello dell’avversario Ricotta è fatto di campicelli per prendere voti. Sento tante persone che mi dicono pensaci tu, noi ti votiamo. Le parole chiave sono vivibilità e lavoro. Se Macerata verrà governata per altri cinque anni da questa sinistra – ha aggiunto – non ci saranno più treni che passeranno. Mi dicono che non so parlare politichese ma anche io divento sempre più bravo. Io sono un imprenditore che non si è mai cullato sull’oro che aveva. Ho portato la mia azienda nel futuro e porterò questa città nel futuro. La regione sarà nostra, anche in passato Carancini poteva parlare tanto con Ceriscioli ma io questi colloqui non li ho visti mai. Se serve andrò anche a Bruxelles per fare del Comune l’ente promotore dei soldi che arriveranno». E prosegue: «Lavorerò con il rettore e porterò due settori: il centro storico allargato e una scuola di alta formazione. L’identità di una città non si vede dal Sole 24 ore ma da quante persone torneranno a vivere in questa città. Dai servizi che daremo alle persone anziane, che hanno problemi motori. E da chi farà famiglia a Macerata. Questo lo posso fare solo io, non lo può fare Ricotta che c’è stato 20 anni. Lavorerò con tutte le forze del centrodestra. Andremo a braccetto con il rettore e con tutte le associazioni che meritano. Non a tutte. Saranno contenti quelli che veramente fanno del bene. Andremo a braccetto con la Regione. Se i maceratesi ci credono mi votano sennò ritroveranno quello che hanno avuto in venti anni e se lo saranno voluto».

Lega_Parcaroli_FF-5-325x217

Andrea Marchiori

Marchetti ribadisce anche che a Macerata si punta «al primo turno». Crippa punta sulla competenza, ma non solo. Prima precisa che la Lega metterà «al centro la meritocrazia a prescindere da cosa uno sceglie in campagna elettorale». Poi punta il dito contro «una certa cultura di sinistra per cui l’imprenditore non è un benefattore ma quasi un nemico da cercare di abbattere» ma anche contro il precariato che fa pensare a tanti di emigrare all’estero. E infine dipinge una Macerata dove «ci sono quartieri dove sembra di essere in Nigeria» e se la prende con gli immigrati che «ci vogliono imporre la lingua, il cibo e quale dio pregare». In ogni caso, chiarisce «ci vedrete soprattutto dopo la campagna elettorale perché è fondamentale ascoltare il territorio».

 

Domani Matteo Salvini tornerà nelle Marche per un tour elettorale. Alle 10 in piazza del Popolo ad Ascoli, alle 12,30 al Parco Hotel di Pollenza per un pranzo con sostenitori e imprenditori, alle 16,45 in piazza della Repubblica a Jesi e chiusura ad Urbino con comizio in piazza Duca Federico e cena a seguire. 

 

Lega_Parcaroli_FF-12-650x434

Andrea Crippa, Andrea Marchiori e Riccardo Marchetti

Lega_Parcaroli_FF-10-650x434

Riccardo Marchetti, Sandro Parcaroli, Andrea Crippa e Andrea Marchiori

Lega_Parcaroli_FF-4-650x434

Sandro Parcaroli

Lega_Parcaroli_FF-8-650x434

Sandro Parcaroli, Andrea Crippa e Andrea Marchiori

 

Lega_Parcaroli_FF-1-650x434

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X