Evasione milionaria al Gus,
al via il processo per Bernabucci

MACERATA - Prima udienza in tribunale per l'ex presidente della onlus. La difesa chiamerà prefetti e vice prefetti e il sindaco di Ancona per dimostrare che le tasse contestate (oltre 5 milioni di Iva e 1,5 milioni di Ires) non erano dovute
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ConsiglioComunale_Bernabucci_FF-4-650x434

Paolo Bernabucci

 

di Gianluca Ginella

Oltre cinque milioni di Iva evasa e 1,5 milioni di euro di Ires (imposta sul reddito delle società). Questo viene contestato all’ex presidente del Gus, Paolo Bernabucci, in un processo che si è aperto oggi al tribunale di Macerata e che nasce da una indagine che era stata svolta dalla Guardia di finanza sull’attività della onlus di Macerata che si occupa in particolare dell’ospitalità ai richiedenti asilo. Bernabucci è stato alla guida della onlus per 25 anni prima di decidere di passare il timone, lo scorso novembre. L’accoglienza a Macerata era diventata un caso dopo l’omicidio di Pamela Mastropietro, la 18enne romana uccisa il 30 gennaio dello scorso anno dal nigeriano Innocent Oseghale (condannato all’ergastolo per quel delitto dalla Corte d’assise di Macerata).

avvocato-gianluca-gattari

L’avvocato Gianluca Gattari

Le indagini non riguardarono solo il Gus ma anche altre associazioni la Perigeo e l’Acsim (procedimenti che scorrono separatamente rispetto alla vicenda Gus). Oggi intanto per Bernabucci, 63 anni, originario di Camerino, è partito il processo in cui accusa e difesa sono su posizioni del tutto opposte. Se l’accusa (pm Margherita Brunelli) contesta il fatto che Bernabucci, come presidente del Gus, fosse tenuto a versare Iva e Ires, la difesa ritiene che, come onlus, non fosse tenuta a farlo. Inoltre il Gus non ha mia ricevuto Iva dagli enti non tenuti fiscalmente a versarla. Su questo punto la difesa ha incassato il parere favorevole della Commissione tributaria che a inizio anno aveva dato ragione al Gus ritenendo non dovesse versare quelle imposte in quanto le entrate erano esenti da Iva. Ora però tutto quanto dovrà essere preso in esame in un processo che si svolgerà davanti al giudice Federico Simonelli. A Bernabucci viene contestata l’evasione dell’Iva per circa 5 milioni e 250mila euro e dell’Ires per circa 1,5 milioni di euro. Il periodo preso in esame va dal 2011 al 2015. Il difensore di Bernabucci, l’avvocato Gianluca Gattari, oggi ha chiesto che vengano sentiti sia consulenti fiscali della difesa, sia prefetti e vice prefetti e anche il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli. La difesa vuole dimostrare che il Gus era una onlus a tutti gli effetti e come tale non tenuta a versare l’Iva e l’Ires. Questa la chiave del processo. Prossima udienza il 16 aprile 2020.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X