Rata, la Sport man a Liotti:
“Abbiamo un regolare contratto,
già individuato main sponsor”

CAOS BIANCOROSSO - Il titolare, Alessio Sundas: "Siamo stati contattati dal proprietario e ci siamo subito messi al lavoro. Non capisco perché dica che non siamo partner della società". Intanto a La Spezia è prenotato il ritiro per il precampionato
- caricamento letture
foto-Sundas-Alessio

Alessio Sundas

 

di Mauro Giustozzi

“Ho un regolare contratto firmato dalla Maceratese lo scorso 4 maggio per reperire sponsor per la squadra, cosa che sto facendo. Non comprendo le dichiarazioni di Liotti quando dice che la Sport Man non è un partner della società biancorossa”. Alessio Sundas, titolare della Sport Man Procuratori Sportivi, replica alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dall’amministratore unico della Rata, Claudio Liotti, nelle quali il proprietario del club aveva affermato che nessun tipo di accordo era stato stipulato con questa società e tanto meno con altri soggetti in questa fase delicata dove si sta decidendo il futuro del club biancorosso. “Io da quella data mi sono messo al lavoro per la Maceratese al punto di aver individuato un main sponsor – spiega Sundas – e altri tre sponsor di contorno che sono intenzionati a dare il loro apporto alla Maceratese. Ma è chiaro che se oggi mi si disconosce questo accordo che è stato sottoscritto i primi giorni di maggio devo ripensare tutta la vicenda e fermarmi. Non posso contattare sponsor o, nell’eventualità, individuare anche dei giocatori da poter offrire alla Maceratese se poi mi si disconosce quello che mi è stato proposto poche settimane fa”. Alessio Sundas poi ricorda come avvenne il contatto con i dirigenti della Rata ai primi di maggio. “E’ stato lo stesso Liotti a cercarci – afferma il titolare della Sport Man Procuratori Sportivi – in quanto noi seguiamo molte società, dalla serie A alla Lega Pro, alle quali assicuriamo sia la parte sponsor che quella, se voluta, del reperimento di calciatori per la formazione degli organici dei club. L’incarico è arrivato con una mail proveniente da maceratese17@libero.it e successivamente anche via fax: un documento che mi assegnava la procura per il reperimento degli sponsor per la Maceratese. Cosa che ho iniziato a fare con i miei collaboratori. Al punto, ripeto, di aver individuato un main sponsor e altre tre aziende che sono interessate al marchio del club marchigiano. Però devo dire che ora voglio avere chiarezza dalla società: perché da un lato non mi si può prima dare l’incarico e poi negare di averlo fatto.

Claudio-Liotti

Claudio Liotti, proprietario della Maceratese

La Sport Man Procuratori Sportivi è una società seria, che vanta nel suo organico figure professionalmente rilevanti e che certamente non ha bisogno di una squadra di serie C per farsi pubblicità. Tutt’altro. Noi possiamo essere una risorsa importante a livello economico proprio per quei club che attraversano situazioni di difficoltà economica”. Della situazione in cui versa attualmente la Rata, però, Alessio Sundas non è molto informato. Sugli interrogativi che ci sono sul futuro, sulla possibilità o meno che la Maceratese il prossimo anno possa fare il campionato di serie C. “Io non voglio entrare nel merito di questioni che non conosco e che non mi appartengono – ribadisce Sundas –. O nelle beghe che mi dite voi esistere tra la precedente proprietà e quella attuale. Il mio compito è quello di fornire sponsor, ovviamente percependo la mia percentuale per il lavoro che svolgo, e all’occorrenza se richiesto anche calciatori che fanno parte della mia società. Sotto questo aspetto ribadisco come la Sport Man Procuratori Sportivi possa offrire giocatori sia per le prime squadre delle varie categorie ma anche per il settore giovanile. Certo, sono calciatori non famosi ma che vogliono affermarsi in questo mondo e noi li aiutiamo a farlo. E, di conseguenza, aiutiamo anche le società. Questo è ciò che volevamo fare anche con la Maceratese”. Mentre sul fronte societario sono giorni caldi in vista del 26 giugno, data nella quale dovranno essere pagati gli stipendi ai calciatori della Rata, e quindi cartina di tornasole sulle intenzioni poi di iscrivere il club alla serie C, da parte di un sito ligure viene indicata la sede del ritiro precampionato della Maceratese che, come annunciato in passato da Liotti stesso, dovrebbe iniziare il 20 luglio. “E’ alle prese con una situazione societaria nebulosa e con le pratiche per l’iscrizione alla prossima Lega Pro – scrive cittadellaspezia.com – ma ha già un appuntamento con il Golfo dei Poeti prenotato. La Maceratese potrebbe essere di nuovo avversaria dello Spezia in un’amichevole estiva, proprio come successo la scorsa stagione in quel di Norcia. Allora i marchigiani si trovavano in ritiro a Camerino e viaggiarono fino all’Umbria per incrociare i ragazzi di Di Carlo, vittoriosi per 2-0. Quest’anno andranno invece in ritiro a Cadimare, a due passi dal mare, ospiti delle strutture dell’Aeronautica militare, lì dove l’anno scorso alloggiò la Folgore Caratese di Michele Criscitiello. Dopo la Pontremolese, padrona di casa al ‘Lunezia’ e probabile prima avversaria aquilotta, potrebbero dunque essere i biancorossi a salire fino in Lunigiana per affrontare Fabio Gallo e i suoi ragazzi”.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X