Liotti: “Pagati alcuni creditori,
vicino accordo con Tardella
sul vincolo quote”

RATA - Il proprietario del club: "Già pagati la Fifa security e la Prince sport. Nei prossimi giorni salderemo anche altre aziende". Sulla ex presidente: "ha già dato la sua disponibilità". Ora corsa per l'iscrizione alla Serie C
- caricamento letture
Claudio-Liotti

Claudio Liotti, proprietario della Maceratese

 

«Abbiamo cominciato a pagare i debiti del club, vicino l’accordo con la ex presidente Maria Francesca Tardella per liberare la società dal vincolo delle quote, ci siamo rimboccati le maniche per garantire l’iscrizione del club al campionato di Serie C». Così il proprietario della Maceratese, Claudio Liotti, che ha fatto il punto sulla situazione del club. Liotti premette che «con grande umiltà e con grande serietà» la società «si è rimboccata le maniche per rimettere in vita il club biancorosso, al fine di garantire l’iscrizione al prossimo campionato, attraverso un nuovo percorso calcistico, che si chiamerà trasparenza, oculatezza e competenza».

I DEBITI – Liotti spiega che nei giorni scorsi sono stati pagati alcuni creditori del club: «tra cui Fifa security e Prince sport e che nei prossimi giorni saranno rispettati anche gli altri, che vantano nei confronti della società, crediti per servizi corrisposti e mai riconosciuti – spiega l’imprenditore campano –. A questi ultimi, la società chiede di avere ancora un minimo di comprensione e disponibilità, perché così facendo, rientrano in possesso delle loro spettanze e contribuiscono a tenere ancora in vita la Maceratese».

TARDELLA – Poi Liotti affronta la questione dell’ex presidente della società: «che ha già dato la propria disponibilità, attraverso lo studio legale Nascimbeni, di liberare la società dal vincolo sulle quote, decisione saggia e indispensabile, non solo per evitare il fallimento del club, che non farebbe piacere a nessuno e né tantomeno a lei, ma anche e soprattutto per consentire alla nuova proprietà di immettere risorse economiche fresche, per rispettare tutti gli adempimenti economici imposti dalla competente Covisoc della Federazione italiana giuoco calcio, nei termini federali stabiliti (ricapitalizzazione, stipendi ai tesserati, tassa d’iscrizione e rilascio di una nuova fideiussione per l’iscrizione al prossimo campionato)».

NIENTE COLLETTE – Liotti conclude dicendo che «la nuova proprietà non si macchierà mai di collette varie per andare ad affrontare le trasferte domenicali e quant’altro. Poiché mancano pochi giorni per adempiere a tutti gli obblighi previsti per l’iscrizione al campionato, invita tutti, a dare un primo giudizio sull’operatività dell’attuale proprietà, solo ed esclusivamente alla chiusura del termine, imposto dalla Lega Pro».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X