Bucchi-Maceratese, divorzio vicino

LEGA PRO - L'allenatore e la società sono a un passo dall'accordo per la rescissione. Sfumati Zauli e Gadda, il nuovo tecnico potrebbe essere uno tra Bordin, Epifani e Gianangeli
- caricamento letture
L'allenatore della Maceratese Cristian Bucchi, prossimo a diventare tecnico del Perugia

L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi, prossimo a diventare tecnico del Perugia

 

di Andrea Busiello

Mister Bucchi e la Maceratese sono vicini al divorzio. Da giorni gli avvocati della società e quelli dell’allenatore stanno cercando la soluzione per la rescissione del contratto e adesso sembrerebbe che la strada sia quella giusta per arrivare alla fumata bianca. Nella trattativa si sta inserendo anche il Perugia che vorrebbe il tecnico romano sulla sua panchina in tempi rapidi. Dovrebbe essere una questione di ore, al massimo qualche giorno per ufficializzare l’addio tra mister Bucchi e la Maceratese. Oltre all’allenatore lascerà la società biancorossa anche tutto il suo staff e così la Maceratese sta ragionando a chi affidare la guida tecnica nella prossima stagione, consapevole di ripartire da zero. Sfumati Zauli (andato al Teramo) e Gadda (rimasto al Forlì), nelle ultime ore stanno prendendo corpo altre due ipotesi oltre a quella interna di Gianangeli (leggi l’articolo). Quella che porta a Roberto Bordin e l’altra che arriva a Massimo Epifani. Bordin, ex mediano di serie A degli anni ’90, ha svolto il ruolo di vice allenatore al Verona dal 2010 al 2015, poi a marzo è stato chiamato dalla Triestina in serie D ed è riuscito ad ottenere la salvezza dopo i play out. Epifani invece ha allenato il Miglianico e da tre anni siede sulla panchina del San Nicolò in serie D: la squadra abruzzese nelle ultime stagioni si è fatta apprezzare per l’ottimo calcio espresso.

Roberto Bordin

Roberto Bordin

Massimo Epifani

Massimo Epifani



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X