Banca Marche, l’arbitrato è gratis:
priorità ad anziani e grosse perdite

CRAC - Lo prevede la bozza di decreto. Le camere arbitrali dovranno accertare se chi ha venduto ai risparmiatori delle 4 banche le obbligazioni subordinate ha rispettato gli obblighi previsti dalla legge
- caricamento letture

manifestazione bm jesi 1

 

I risparmiatori  più anziani e chi ha subito perdite più ingenti nel crac di Banca Marche e delle altre 4 banche vedrà il suo ricorso affrontato con una corsia preferenziale. Lo prevede la bozza di decreto che disciplina il ricorso all’arbitrato (visionato dall’Ansa). Le camere arbitrali avranno il compito di accertare se chi ha venduto ai risparmiatori delle 4 banche (Etruria, Marche, Chieti e Ferrara) le obbligazioni subordinate ha rispettato gli obblighi previsti dalle norme sulla trasparenza e correttezza in materia finanziaria. Le domande si potranno presentare entro 4 mesi dall’emanazione del provvedimento, e potranno essere inoltrate dai risparmiatori “ovvero i loro eredi o legatari”. L’arbitrato, la cui supervisione spetta all’Anac di Raffaele Cantone, sarà gratuito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X