Lavori all’Helvia Recina, Canesin:
“Stadio pronto per la prima in Lega Pro”

MACERATESE IN C - Inizieranno dopo il pellegrinaggio Macerata - Loreto per una spesa di 500mila euro. L'assessore: "L'intervento più importante riguarderà l'istallazione di un sistema di telecamere". Venerdì l'incontro decisivo e la presentazione del progetto
- caricamento letture

(L’ultima magica domenica all’Helvia Recina, in alto la galleria fotografica di Andrea Del Brutto)

Festeggiamenti Maceratese Lega Pro_Foto LB (7)

La gradinata dello stadio Helvia Recina

 

di Sara Santacchi

“La Maceratese giocherà la prima gara del campionato di Lega Pro all’Helvia Recina” parola di Alferio Canesin. Scioglie ogni dubbio riguardante lo stadio, l’assessore allo sport, che parla di una struttura pronta e messa in sicurezza per l’inizio della prossima stagione che segnerà il ritorno tra i Pro della squadra della presidente Tardella. “L’Helvia Recina sarà pronto per fine agosto – spiega Canesin – Ci siamo mossi da tempo, consapevoli delle necessità che avrebbe avuto lo stadio e venerdì alle 11 faremo un incontro con Lega Pro, Questura e vigili del fuoco dove presenteremo il nostro progetto. Se sarà approvato potremo dare il via ai lavori”. La presidente della Maceratese Maria Francesca Tradella fa sapere che la società sarà presente all’incontro con l’avvocato Giancarlo Nascimbeni, loro legale. I lavori che saranno di ristrutturazione e riguarderanno il sezionamento dei posti a sedere del settore ospiti e locali, lo spazio di uscita di entrambi i settori, l’accesso alla gradinata del pullman ospiti nonchè l’allargamento dello spazio di filtro e pre-filtro come previsto dalle norme della Lega.

Tardella-Canesin

Alferio Canesin, assessore allo sport, insieme a Maria Francesca Tardella, presidente della Maceratese

“In particolare quest’ultimo aspetto comporterà un forte ridimensionamento dello spazio antistante lo stadio con un netto taglio dei posti auto – continua l’assessore Canesin – L’intervento più importante riguarderà l’istallazione di un sistema di telecamere sul campo sportivo, la gradinata e la tribuna, collegate con fibre ottiche”.

Non saranno necessari, invece, i tornelli obbligatori solo negli stadi che superano i 7mila posti. “Il tutto per una spesa che si aggirerà intorno ai 500mila euro e che sarà interamente coperta dal Comune”. Dunque, mancherebbe l’ultimo passo e dopo l’incontro di venerdì si potrà iniziare a pensare concretamente ai lavori da fare. “Se venerdì ci sarà l’ok, abbiamo deciso che inizieremo subito dopo il pellegrinaggio Macerata – Loreto – precisa Canesin – Lavoreremo anche di notte se necessario, ma la Maceratese farà il suo esordio in Lega Pro all’Helvia Recina”. Di possibili ritardi non vuole neanche sentirne parlare: “Purtroppo la burocrazia non è un’arma a favore, ma mi auguro che le elezioni non rallentino l’iter procedurale e, qualsiasi amministrazione, continui il lavoro già iniziato da noi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X