La Rata si affaccia dal Comune
La piazza esulta, fischi al sindaco

MACERATA - Durante la festa volano anche pugni, ferito un tifoso. La Tardella difende Carancini: "E' il giorno di tutta la città, è giusto che parli il primo cittadino". Tripudio per mister Magi e la sua squadra (VIDEO/FOTO)
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

(In alto la slideshow, foto di Lucrezia Benfatto)

Il sindaco Romano Carancini con la presidente Maria Franesca Tardella

Il sindaco Romano Carancini con la presidente Maria Franesca Tardella

di Claudio Ricci

GUARDA IL VIDEO

La festa biancorossa esplode in piazza della Libertà. Un’energia incontenibile che non si ferma davanti a niente e al solo sentire discorsi istituzionali reagisce con disapprovazione. Il sindaco Romano Carancini invitato a parlare su di un pulpito improvvisato viene più volte fischiato e fa fatica a rivolgersi all’uditorio in totale estasi calcistica da promozione. Oggi la città è solo della squadra e della società. Ma la presidente Maria Francesca Tardella riporta il popolo biancorosso al politically correct: «Questa è la festa di tutta Macerata e lui è il sindaco è giusto che parli».

Festeggiamenti-maceratese-lega-pro-piazza-libertà_Foto-LB-5-000

Clicca sull’immagine per guardare il video

RISSA IN PIAZZA - Un tifoso colpito al volto

RISSA IN PIAZZA – Un tifoso colpito al volto

I discorsi si perdono tra i cori e le esultanze che in un attimo si fanno particolarmente accese, fino ad arrivare alla rissa tra due supporter. A pochi metri da dove la Tardella sta parlando due ragazzi si accapigliano. Volano spintoni e più di un pugno, finchè uno dei due cade a terra. Ancora colpi. L’altro è ferito alla bocca e perde molto sangue. Ma la festa non si ferma e gli animi si placano con l’intervento degli altri tifosi. E’ la volta del sindaco. Il primo cittadino aveva accolto tutta la squadra in comune, facendo affacciare mister Magi e i suoi dal balcone del palazzo Municipale per godere della marea biancorossa che li acclamava dalla piazza. Poche parole quelle pronunciate dal primo cittadino: «Voglio solo congratularmi con la presidente, mister Magi e tutti i giocatori che hanno riportato Macerata in serie C dopo 40 anni. Grazie a nome di tutta la città».

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (14)

Mister Beppe Magi con Romano Crancini

Mister Beppe Magi con Romano Crancini

La folla è in delirio e vuole solo lei, la presidente che ha realizzato il sogno. «Questa è la vittoria di tutta Macerata – dice Mariella Tardella –  Ci siete stati vicino sin dall’inizio, grazie di cuore. La squadra è stata fantastica e in questo momento di festa vorrei dedicare un pensiero al direttore generale Giulio Spadoni che nei giorni scorsi ha perso la mamma». L’alfiere della promozione è l’allenatore Giuseppe Magi, accolto come un condottiero vittorioso dalle proprie truppe. «Più vi guardo e più sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto – dice emozionato – i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano in corpo per raggiungere la meta e sono molto fiero di loro. La presidente Tardella è stata fondamentale dando in 5 anni alla squadra una mentalità vincente». Gli fa eco capitan Alfredo Romano: «Siete una tifoseria unica, grazie per averci seguito fin dall’inizio. Siete stati fondamentali. Questa festa è tutta per voi». La storia e lo spirito del tifo si concentrano nell’ironia dello storico tifoso Franco Del Medico: «Mi avete fatto salire dallo Sferisterio a qui. Così mi farete prendere un altro ictus – risata fragorosa del popolo biancorosso – Sapete perché sono arrivato fino in piazza? Per vedere le donne da dietro, salendo le scalette»

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (8)

Il presidente Antonio Pettinari oggi in tribuna all'Helvia Recina

Il presidente Antonio Pettinari oggi in tribuna all’Helvia Recina

Anche il presidente della Provincia Antonio Pettinari, presente allo stadio, esprime entusiasmo e gratitudine per il risultato sportivo raggiunto dalla Maceratese: «E’ una splendida giornata di sport che inorgoglisce tutta la comunità provinciale. Dopo 40 anni torniamo ad avere una squadra tra i professionisti. Se a questo aggiungiamo il record di imbattibilità ineguagliato nei maggiori campionati europei, la giornata di oggi diventa storica e una festa vera per tutti. Un’emozione forte e l’emblema di una grande conquista sportiva che la città e i tifosi hanno saputo vivere con allegria e senza sfociare nella violenza deprecabile che spesso siamo abituati a vedere negli stadi. Nei prossimi giorni inviterò società e squadra in Provincia per celebrare questa vittoria, grazie alla quale tutto il territorio si stringe oggi in festa».

Capitan Alfredo Romano

Capitan Alfredo Romano

Franco Del Medico_Foto LB

Lo storico tifoso Franco Del Medico

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (1)

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (6)

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (10)

Maceratese festa 11

Fabio Angeloro 3

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (7)

Festeggiamenti maceratese lega pro piazza libertà_Foto LB (12)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X