Italia Viva sta con la Squadroni,
“Siamo Civitanova” si allarga

VERSO LE ELEZIONI - A comunicarlo il coordinatore cittadino Luca Doria: «Raccogliamo la proposta di partecipare ad un raggruppamento civico e riformista». La coalizione, che va dal M5s a Ghio, potrebbe allargarsi anche al partito di Ivo Costamagna e ai transfughi di Forza Italia
- caricamento letture
luca-doria-e1637315478538-325x234

Luca Doria coordinatore Italia Viva Civitanova

 

Italia Viva sceglie Silvia Squadroni. Il neonato gruppo civitanovese del partito di Matteo Renzi appoggia la lista civica Siamo Civitanova dell’avvocatessa civitanovese che sta formando un ampio terzo polo da contrapporre a centrodestra e centrosinistra. A comunicarlo è il coordinatore cittadino Luca Doria dopo una serie di interlocuzioni. Fra i possibili candidati Italia Viva si era confrontata anche con il candidato Vinicio Morgoni fino a sciogliere la riserva e formalizzare l’appoggio a Silvia Squadroni la cui coalizione si allarga dunque dopo il sì del Movimento 5 stelle e di Stefano Ghio.

«A Civitanova Italia Viva sostiene la candidatura di Silvia Squadroni – si legge nella nota diffusa dal gruppo civitanovese – e raccoglie la proposta di partecipare ad un raggruppamento civico e riformista, che trova il collante nell’ambizione di essere vicini ai cittadini civitanovesi, di ascoltarli e di decidere insieme a loro valori, progetti e priorità di buon governo. Insieme alla candidata sindaco e alle altre formazioni che la sostengono Italia Viva parteciperà alla campagna di ascolto e incontro nei quartieri, con le categorie, le associazioni, i gruppi. Italia Viva vuole focalizzare l’attenzione su temi come sanità, lavoro, turismo, sicurezza, lotta alla droga, sostegno alle marginalità, adeguamento e miglioramento dei servizi pubblici e delle infrastrutture. La trasversalità e la possibilità di mettere insieme diverse competenze e sensibilità, in un progetto civico che parte da Civitanova dalle sue potenzialità di progettare e di intercettare risorse e che arriva all’obiettivo di far crescere e sviluppare la città, rendendola allo stesso tempo più equa e più accogliente, sono il motore di questa adesione». Ma la coalizione potrebbe allargarsi ancora. Non si sa ancora la decisione del gruppo di Uniti per le Marche, la compagine di Ivo Costamagna che in questa settimana dovrebbe decidere se correre da soli o appoggiare la Squadroni ed è attesa a giorni anche la decisione di alcuni iscritti a partiti di centrodestra che potrebbero abbracciare invece il progetto civico, come sottolineato in passato anche dal forzista Andrea Doria che proprio lunedì aveva lanciato un ultimatum a FI.

(l. b.)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X