Due donne alla guida del Pd:
Lidia Iezzi a Civitanova
e Valentina Mordini a Recanati

POLITICA - L'ex consigliera comunale prende il posto di Guido Frinconi. Ieri il congresso nella città leopardiana
- caricamento letture
lidia-iezzi

Lidia Iezzi nuovo segretario Pd Civitanova

 

di Laura Boccanera

Lidia Iezzi è il nuovo segretario comunale del Pd di Civitanova, direttivo in rosa anche a Recanati con a capo Valentina Mordini. L’ex consigliera comunale e provinciale Iezzi prende il posto di Guido Frinconi che fino a ieri è stato segretario dei democrat civitanovesi. Una responsabilità per l’insegnante e architetto civitanovese che dovrà traghettare il partito in vista delle prossime elezioni amministrative del 2022. Al momento nell’area di centrosinistra manca ancora il candidato sindaco e sono tuttora in corso le trattative fra partiti e liste dell’orbita di centrosinistra.  Il fronte Pd si appresta col nuovo direttivo composto da 10 rappresentanti (non più 20) a recuperare il tempo perduto: «dobbiamo ritrovare l’entusiasmo e ridare valore agli iscritti – ha detto Lidia Iezzi a poche ore dalla nomina – un circolo fatto di persone, con riunioni per forum tematici aperti a tutti gli iscritti e non solo a gruppi interni. Le elezioni sono alle porte e ci aspetta ora un periodo in cui dobbiamo accelerare, riaprire il dialogo interno e quello esterno, tornare fra le persone e i quartieri, riprendere i contatti con le associazioni e aprirci ai giovani per recuperare la fiducia di coloro che hanno le nostre stesse idee e valori per tornare al governo della città e mandare a casa questa amministrazione che ha svenduto Civitanova. Ripartire con energia, forza ed entusiasmo».

valentina-mordini-e1638783976821-298x400

Valentina Mordini segretario Pd Recanati

Riuniti in congresso ieri anche gli iscritti del Pd di Recanati che hanno salutato la nuova segretaria Valentina Mordini, intorno alla quale il partito si è stretto, riconoscendo in lei una figura unitaria, giovane e preparata. Ad aprire i lavori il segretario uscente Andrea Marinelli che ha parlato del nuovo direttivo come di «un mix di esperienza e innovazione, figure storiche del partito insieme a nuovi volti». A portare il suo saluto all’assemblea anche il sindaco Antonio Bravi che ha lanciato un messaggio di grande apertura. «Il nostro cammino deve essere comune. Lasciando da parte rancori personali e concentrandoci sulle tematiche comuni quali lavoro, sociale, cultura. Se non c’è il Pd non c’è una consistenza governativa».  Valentina Mordini ha esordito nella lista civica Valore e Futuro alle ultime comunali, poi il passaggio al Pd: «l’obiettivo più difficile sarà allargare la partecipazione – ha riferito all’assemblea – e portare avanti iniziative che consentano di essere vicini al territorio e alle persone. Fondamentale sarà la squadra». Il direttivo è composto da Roberta Pennacchioni, Stefania Cartellà, Francesca Sabbatini, Gambelli Giovanna, Chiara Nina, Franco Frapiccini, Luca Corsalini, Piero Marini, Fabio Montironi, Alfredo Moretti, Michele Gambini, Emiliano Gasparrini, Emilio Romoli, mentre il segretario uscente Andrea Marinelli ne farà parte di diritto in quanto capogruppo in consiglio comunale. Votato anche il segretario provinciale: dei 47 votanti, 43 preferenze sono andate a Sciapichetti, 4 per Catena. Tutti e cinque i delegati previsti, Franco Frapiccini, Stefania Cartellà, Luca Corsalini, Francesca Sabbatini, Domenico Pioppi, sono assegnati alla lista a sostegno di Angelo Sciapichetti e andranno a comporre la futura assemblea provinciale.

 

Segreteria provinciale Pd, Sciapichetti in vantaggio su Catena

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X