Focolaio nel reparto di Pneumologia,
sospesi i nuovi ricoveri

MACERATA - L'insorgenza degli 8 casi di Covid lo scorso fine settimana (4 pazienti e 4 operatori) hanno portato alla chiusura temporanea. Reintegrato dopo il vaccino un dipendente che era stato sospeso
- caricamento letture
covid-ospedale-macerata-pronto-soccorso-container-4-325x217

L’ospedale di Macerata (foto d’archivio)

 

di Luca Patrassi

Stop ai ricoveri nel reparto di Pneumologia dell’ospedale di Macerata. Ieri il direttore medico dell’Area Vasta 3 Carlo Di Falco ha inviato una mail ad una trentina di dirigenti sanitari dell’Area Vasta 3 dell’Asur diretta da Daniela Corsi. «Chiusura temporanea» recita l’oggetto della mail di Di Falco: «A seguito del focolaio Covid in corso nel reparto di Pneumologia – si legge -, vi comunico che sono temporaneamente bloccati i relativi ricoveri fino a nuova disposizione». L’ondata pandemica va a colpire anche i servizi sanitari ospedalieri ad essa non direttamente collegati: si allungano le liste di attesa e si restringono le disponibilità in alcuni reparti, bloccati i ricoveri per focolai in ospedale. La vicenda di Pneumologia sembra fatta apposta per sottolineare l’assurdità del trasferimento dell’Hospice all’interno dell’ospedale: ora che le visite sono bloccate in ospedale, se l’Hospice vi fosse già stato trasferito l’Asur regionale avrebbe raggiunto il risultato di non dare ai malati terminali il conforto degli ultimi giorni passati con i famigliari e gli amici di una vita.

Infine l’albo pretorio segnala una curiosità: il ritiro quasi immediato della sospensione dal lavoro a un dipendente Asur che non si era vaccinato. Appena sospeso, anche dallo stipendio, il dipendente in questione ha prontamente aderito all’obbligo vaccinale ed è stato riammesso in servizio. Come dire che l’Asur ha inviato raccomandate e diffide, l’operatore non ha aderito all’invito a vaccinarsi, l’Ordine professionale si è riunito e lo ha sospeso, l’Asur ha istruito la pratica e la direttrice Av3 lo ha sospeso dal servizio con determina, lui si è vaccinato. L’ordine si è riunito per la riammissione, l’Asur ha ripreso la pratica, l’ha istruita e la direttrice ha firmato una nuova determina.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X