Anche Fermano e Pesarese in zona rossa

IL PROVVEDIMENTO entrerà in vigore mercoledì fino a domenica compresa. Così sono quattro su cinque le province delle Marche in lockdown
- caricamento letture
WhatsApp-Image-2021-01-13-at-14.19.53-1024x473-1-650x400

Licio Livini, Filippo Saltamartini e Paolo Calcinaro

 

«A seguito di una riunione appena terminata tra i sindaci del territorio, l’assessore regionale Saltamartini e l’Asur Marche, ci è stata ufficializzata la decretazione da parte della Regione della zona rossa per la provincia di Fermo, oltre che quella di Pesaro, da mercoledì incluso fino a domenica inclusa». E’ quanto annunciato dal sindaco di Fermo, capoluogo di provincia, in qualità di presidente della Conferenza dei sindaci dell’Area vasta 4, Paolo Calcinaro. E così arrivano a quattro su cinque le province delle Marche in zona Rossa dopo quelle decretate per Ancona e Macerata, solo Ascoli resta gialla.  «La decisione – spiega il primo cittadino – è stata presa non in base ai numeri attuali ma per il trend di aumento registrato nell’ultima settimana sul territorio. Do immediatamente questa notizia poiché la zona rossa comprende la chiusura di ogni scuola di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, siano essi pubblici o privati. Le comunicazioni con la Regione Marche – aggiunge Calcinaro – sono andate avanti da questa mattina fino a questo primo pomeriggio con la Conferenza di tutti i sindaci». Poi la decisione: «La Regione Marche ha disposto la zona rossa per le province di Fermo e di Pesaro da mercoledì compreso fino a domenica compresa. Alla Conferenza dei sindaci erano presenti tutti i sindaci della Provincia e l’assessore regionale Saltamartini. Questa mattina la possibilità di questa chiusura mi era stata anticipata dal Presidente della Regione Marche Acquaroli. La chiusura è precauzionale, visto l’avvicinarsi rispetto al tetto di contagi preoccupante».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X