Morta storica barista di Sforzacosta,
un mese fa ha contratto il Covid

MACERATA - Dina Pignani si è spenta ieri a 77 anni. Nella frazione sono state accese decine di candele in sua memoria. Il ricordo della commerciante Roberta Mogetta: «Con lei ti sentivi in famiglia»
- caricamento letture

 

caffe-dino-e-dina-1-650x441

L’insegna del bar

 

di Francesca Marsili

Da quando gli abitanti di Sforzacosta sono venuti a conoscenza della sua malattia, non hanno mai smesso di sperare nella sua guarigione. Ieri la più brutta delle notizie, Dina Pignani, la dolcissima e storica barista della frazione di Sforzacosta non ce l’ha fatta. Aveva contratto il Covid oltre un mese fa e ieri mattina il cuore della donna ha smesso di battere all’ospedale di Pesaro dove era stata ricoverata con una grave forma di polmonite all’età di 77 anni. La triste notizia ha gettato nel profondo dispiacere la frazione di Macerata dove Dina  – dicono – «dal bancone del suo bar, era stata la mamma di tutti». Il suo bar Dina, lo aveva aperto negli anni ’70 assieme a suo marito, Dino, e proprio così lo aveva chiamato “Dino e Dina”.  E cosi si chiamava ancora, anche dopo che i figli le avevano dato il cambio nella gestione Per decenni con cura e dedizione instancabilmente aveva servito dall’alba al tramonto intere generazioni.

candela-memoria-dina

Una candela accesa a Sforzacosta in memoria di Dina

«Con lei ti sentivi in famiglia – ricorda commossa Roberta Mogetta, titolare della tabaccheria di fronte al bar – accoglieva e trattava i ragazzi come figli». Nella serata di ieri, giusto il tempo di apprendere la triste notizia, che dalle finestre della frazione si sono accese, una dopo l’altra, decine di candele per restituire ai tre figli Roberto, Michela e Mirko un po’ di quel calore che Dina aveva sempre regalato assieme ad un sorriso. Tantissimi i messaggi arrivati alla famiglia attraverso il web «Occhi forti e dolcissimi e braccia accoglienti. Questo ci ricorderemo di te» scrivono Sara e Marco. E ancora «Una donna di una bontà unica, che ha accolto generazioni, e ha accolto me con lo stesso affetto e premura di una nonna, al di là della parentela, si è diventati un’unica famiglia una volta entrati nella sua casa. Nient’altro da dire se non un cuore spezzato e un abbraccio infinito a tutti» scrive un cliente. I funerali della 77enne si svolgeranno oggi alle 16 alla parrocchia Santa famiglia di Casette Verdini.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X