Omicidio di Pamela,
c’è il nullaosta alla sepoltura

MACERATA - La procura ha dato l'ok per la restituzione del corpo. La famiglia ha comunicato che nei prossimi giorni verrà fatto rientrare il feretro a Roma e sarà comunicata la data del funerale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Pamela Mastropietro

 

Pamela, la procura dà il nullaosta per la sepoltura. A distanza di oltre 2 mesi dalla morte della 18enne romana (uccisa il 30 gennaio) i famigliari potranno riavere il corpo della ragazza che finora è rimasto in obitorio a Macerata. Il tempo trascorso è stato necessario per gli accertamenti utili alle indagini. Due le autopsie che sono state disposte dalla procura, poi altri accertamenti sono stati svolti dai consulenti dei difensori di uno degli indagati, Innocent Oseghale. Ora la procura, sentiti i difensori degli imputati, ha deciso di dare l’ok alla restituzione del corpo. Solidarietà ai familiari della ragazza da parte dell’agenzia di pompe funebri Centro Funerario di Macerata che si occuperà gratuitamente del trasferimento della salma. Lo zio di Pamela, Marco Valerio Verni, avuta notizia del rilascio del nullaosta comunica, a nome della famiglia che «nei prossimi giorni verrà organizzato il rientro della salma a Roma ed il relativo funerale. Seguiranno ulteriori aggiornamenti sulla data,il luogo e le modalità del tutto».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X