Fiaccolata per Pamela,
c’è anche il sindaco Raggi

ORRORE A MACERATA - E' partita alle 19 nel quartiere dove la ragazza viveva a Roma. «Il suo non è un femminicidio di serie B»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La panchina dedicata a Pamela

 

Fiaccolata a Roma per Pamela. Questa sera alle 19 in tanti si sono ritrovati in via Saluzzo dove la ragazza viveva per poi muoversi verso piazza Re di Roma. Tra loro anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi, che ha indossato una maglietta con scritto “Io sono Pamela”. La manifestazione è stata organizzata nel quartiere dove viveva la ragazza, uccisa lo scorso 30 gennaio a Macerata. Ad organizzare la manifestazione è la famiglia della ragazza e il coordinamento delle associazioni a tutela delle vittime dimenticate. 

La targa in memoria della 18enne

 

«Io non sono complice del silenzio. Basta con le vittime dimenticate, con l’insicurezza nei nostri quartieri», lo slogan della manifestazione scelto dalla madre di Pamela, Alessandra Verni, e dallo zio Marco Valerio Verni, che è anche legale della famiglia. Al corteo anche il papà della ragazza e gli altri familiari per chiedere che “Pamela non sia dimenticata. Il suo non è un omicidio qualunque, né un femminicidio di serie B”. A Roma dedicata anche una panchina per Pamela, che è stata colorata di rosso e una targa all’interno di un giardino. 

 

 

 

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X