Neve e scivoloni,
in ospedale 40 persone al giorno

MACERATA - Super lavoro al pronto soccorso per soccorrere persone cadute sulla neve e che hanno riportato fratture a polsi, caviglie, ginocchia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

neve-macerata-8-1-650x434

 

Dai bambini che giocano sulla neve agli anziani caduti a causa del ghiaccio: da lunedì al pronto soccorso di Macerata c’è un super lavoro per assistere persone che arrivano in ospedale per traumi e fratture. In media al pronto soccorso del capoluogo sono tra le 30 e le 40 le persone che devono ricorrere alle cure di medici e ortopedici. In particolare il personale dell’ospedale ha dovuto occuparsi di soccorrere persone con fratture a polsi, caviglie, ginocchia e femori. Una impennata di casi legata alla neve che nel capoluogo ha iniziato a cadere fitta da lunedì e che ha proseguito anche ieri. Da un lato è stata occasione per i più piccoli, grazie alla chiusura delle scuole, di mettersi a giocare sulla neve, dall’altro però il manto bianco che si è fermato sui marciapiedi ha creato difficoltà in particolare alle persone anziane. E così tra giochi e passeggiata sono state diverse le cadute e le fratture. Nella norma, comunque, di quando succedono nevicate di questa portata.

neve-macerata-6-1-650x433

 

via-marchetti4-650x434

 

 

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X