Maceratese-Comune,
lunedì il prossimo round

GRANA HELVIA RECINA - La società non ha pagato la parte richiesta (circa 20mila euro) nè presentato le polizze (bancarie e assicurative) nei tempi imposti dall'ente. Ad inizio settimana la decisione dell'amministrazione di sciogliere o meno la convenzione per l'utilizzo dello stadio
- caricamento letture
Il sindacoRomano Carancini insieme alla presidente Maria Francesca Tardella

Il sindacoRomano Carancini insieme alla presidente Maria Francesca Tardella

Lo stadio Helvia Recina di Macerata

Lo stadio Helvia Recina di Macerata

 

di Andrea Busiello

La Maceratese, ad oggi, non ha nè presentato le polizze, bancarie e assicurative, nè pagato la parte restante della convenzione (oltre 20mila euro) per l’utilizzo dell’Helvia Recina chiesta dal Comune per mandare avanti l’accordo di natura triennale sottoscritto la scorsa estate per l’utilizzo dello stadio.

Nelle scorse settimane il botta e risposta tra la società e l’ente: prima la delusione della Maceratese per il diniego dello stadio per la prima gara di Tim Cup (leggi l’articolo) poi la risposta del sindaco Carancini (leggi l’articolo) e infine l’ultimatum del Comune a pagare la parte restante della prima parte della convenzione 2015/16 e presentare le polizze (leggi l’articolo). Lunedì verrà fatto il punto della situazione da parte dell’amministrazione e verrà valutata l’ipotesi di revocare la convenzione stipulata con la società biancorossa. Dopo l’intervento dell’intera tifoseria (leggi l’articolo) sembra difficile pensare che la Maceratese non possa più allenarsi e giocare all’Helvia Recina anche se l’ipotesi, al momento, resta possibile.

La tifoseria della Maceratese all'Helvia Recina

La tifoseria della Maceratese all’Helvia Recina

La sensazione è che con un pizzico di buon senso da ambo i fronti la situazione possa rientrare nella normalità e che la società biancorossa tornerà ad utilizzare l’impianto cittadino nel volgere di poco tempo. Da parte dell’amministrazione non sembra esserci alcun interesse a cacciare la prima squadra calcistica dalla città ma allo stesso tempo, dopo aver speso circa 800mila euro per i lavori allo stadio nella scorsa estate, ci si attendeva modi di confronto più equilibrati rispetto a quelli messi in atto per far valere le proprie ragioni. La verità, come spesso accade tra due litiganti, potrebbe essere nel mezzo e in questa circostanza non conviene a nessuno tirare troppo la corda. Lunedì avremo un quadro più preciso della situazione.

Nel frattempo la squadra nel pomeriggio (calcio d’inizio alle 18) giocherà a Chiaravalle contro la Biagio in amichevole e martedì alle 20,30 verrà presentata in piazza Cesare Battisti a tifosi e città. La rosa andrà sicuramente rinforzata e il ds Gianluca Stambazzi è sempre alla ricerca di quei profili (almeno uno per reparto) adatti ai biancorossi. Non è da escludere che l’attaccante Diego Allegretti, in prova da qualche giorno, venga già tesserato in giornata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X