Ufficiale, Kouko all’Olbia:
“Alla Maceratese ero fuori rosa”

LEGA PRO - L'attaccante ivoriano chiarisce l'addio: "Durante l'estate mi avevano cercato Crotone, Pescara e Avellino ma la presidente non mi ha ceduto. Poi sono arrivato un giorno in ritardo al ritiro e sono stato punito". Sui tifosi biancorossi: "In questi due anni mi hanno fatto sentire a casa dimostrandomi sempre un grande affetto, auguro loro di vivere tanti bei momenti anche per la prossima stagione"
- caricamento letture
Daniel Kouko è stato ceduto all'Olbia

Daniel Kouko è stato ceduto all’Olbia

 

di Andrea Busiello

Daniel Kouko è un giocatore dell’Olbia (Lega Pro, girone A). L’ultimo degli “invincibili” biancorossi è stato ceduto alla società sarda per una cifra di circa 35mila euro che la Maceratese dovrà poi necessariamente reinvestire per completare il pacchetto offensivo composto adesso unicamente dal duo Colombi-Palmieri. “Nemmeno io so il motivo per cui sono stato ceduto – dice lo stesso attaccante ivoriano – In estate avevo ricevuto delle offerte da Pescara, Avellino e Crotone: queste società mi volevano acquistare e poi girare in prestito e a me avrebbe fatto piacere ma la presidente Tardella non voleva vendermi e per me non ci sono stati problemi. Poi qualcosa si è incrinato all’inizio del ritiro. Io sono arrivato con un giorno di ritardo e sono stato messo subito fuori rosa“.

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

Kouko spiega che da parte sua c’era tutta l’intenzione di fare bene con la maglia della Rata: “Ho chiesto subito scusa a tutti per essere arrivato in ritardo ma la presidente si è arrabbiata e mi ha punito – sottolinea il centravanti – Anche il mister aveva cercato di riparare la situazione ma non c’è stato verso. A Campodarsego sentivo dal campo delle urla da parte della presidente nei miei confronti e io non ho giocato sereno”. Poi il momento della cessione: “Sabato prima della partita con il Carpi il direttore Stambazzi mi comunica che ero stato ceduto all’Olbia e che da lunedì dovevo trasferirmi in Sardegna – aggiunge amareggiato KoukoVoglio solo cogliere l’occasione per ringraziare la città di Macerata e tutti i suoi tifosi. In questi due anni mi hanno fatto sentire a casa dimostrandomi sempre un grande affetto. Possono solo augurare loro di vivere tanti bei momenti per la nuova stagione“. Per i biancorossi allenati da Giunti dopo l’amichevole vittoriosa di Corridonia, domani (sabato) alle 18 la sfida al Tubaldi contro la Recanatese: un test più probante per saggiare le condizioni degli undici allenati da Giunti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =