Emergenza in via Prezzolini, Forza Nuova:
“Ci accamperemo con gli immigrati”

MACERATA - I militanti andranno nel quartiere di Collevario dove ogni giorno arrivano i richiedenti asilo: "Tensioni dei residenti, vogliamo vederci chiaro. Se ci verrà vietato anche di camminare, richiederemo lo status di rifugiati politici"
- caricamento letture
Ufficio-immigrazione-foto-MS-6

Alcuni immigrati accampati davanti all’ufficio immigrazione

Emergenza immigrati a Macerata: Forza Nuova annuncia “una passeggiata” davanti all’ufficio immigrazione e nella zona di via Prezzolini. Ad anticiparlo un comunicato del movimento di ultra destra che interviene sulla situazione in seguito alle preoccupazioni recepite dai residenti del quartiere. «Ormai è chiaro come la luce del sole che il continuo arrivo di extracomunitari in via Prezzolini a Collevario sta innescando forti tensioni tra i residenti della zona – si legge nella nota – Il nostro movimento è l’unico che fin dall’inizio ha manifestato la propria contrarietà al continuo arrivo di immigrati “extrasbarchi” a Macerata, abbiamo manifestato davanti l’ex Caserma della Gdf, abbiamo chiesto chiarimenti alle istituzioni, il tempo passa e il fenomeno invece che scemare aumenta considerevolmente di giorno in giorno, andando a minare la tranquillità dei cittadini che giustamente reclamano sicurezza e controlli.

Forza Nuova protesta accoglienza immigrati_Foto LB (5)

Il sit-in di Fn davanti all’ex caserma della Gdf

«Sinceramente ci sembra strano che le autorità preposte al controllo del territorio ancora non siano venute a capo di questa situazione – continua il comunicato di Fn – Non stiamo parlando di extracomunitari sbarcati sulle nostre coste, ma di soggetti che arrivano a Macerata non si sa con quali modalità e non si sa con quali intenzioni. Se ci fosse un’organizzazione clandestina che li porta in città? A questo punto vogliamo vederci chiaro. Nei prossimi giorni i nostri militanti effettueranno una tranquilla passeggiata nelle vie, nei giardini limitrofi e davanti al piazzale antistante l’ufficio immigrazione, al fine di comprendere cosa sta accadendo realmente nel quartiere. Se a questi soggetti viene consentito di girovagare tranquillamente (spesso senza neanche i documenti), anche noi come cittadini vogliamo passeggiare liberamente per le strade della nostra città. Ma al massimo, se molto democraticamente ci verrà vietato anche di camminare, ci consoleremo accampandoci insieme agli immigrati per richiedere lo status di “rifugiati politici”».

 

Articoli correlati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X