Spacca posticipa la convention
nel giorno di Renzi

REGIONALI - Il candidato governatore di Marche 2020-Ap, Fi e Dc annuncia: "Il Pd ricorre al premier perchè sa di essere a rischio sconfitta". Il segretario Comi: "Segnale di debolezza, ha paura di rimanere in ombra"
- caricamento letture
Gian Mario Spacca

Gian Mario Spacca

Dopo lo slittamento al 29 maggio della visita del premier Renzi, anche il governatore Gian Mario Spacca, ricandidato con Marche 2020-Ap, Fi e Dc, posticipa al 29 maggio la sua convention “Le Marche forti”, prevista il 25. «Il segretario nazionale del Pd sceglie la nostra regione per la chiusura della campagna elettorale perché sa che qui il partito è fortemente a rischio sconfitta – afferma Spacca – Per dire forte e chiaro che le Marche non ci stanno ad essere un semplice tassello nel puzzle politico nazionale che prevede in futuro lo smembramento della nostra regione, terremo quello stesso giorno la nostra grande convention regionale». Non cambiano luogo e ora, l’iniziativa si svolgerà alle 17 alla Fiera della Pesca di Ancona.

 

Matteo Renzi e Francesco Comi

Matteo Renzi e Francesco Comi

Immediata la replica del segretario del Pd Marche Francesco Comi: «Lampante ed inequivocabile segnale di debolezza quello mostrato dal governatore uscente nella sua rincorsa alle iniziative del Pd e del premier Renzi. È chiaro che il suo tentativo, nello spostare la propria convention , è quello di stare nel cono di luce di Renzi, per paura di rimanere nell’ombra. Un gesto disperato, per vivere di luce riflessa e tentare di autoproclamarsi primo competitor del Pd. Ma il presidente dimentica che i marchigiani non sono degli sprovveduti. Queste elezioni scopriranno gli altarini della falsità e della menzogna, dietro i quali il presidente, con il suo progetto politico, si va trincerando in questa campagna elettorale».

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X