Garage e scantinati allagati,
fango e terriccio sulle strade.
Divelta porta dell’autorimessa (Foto)

SAN SEVERINO - La conta dei danni nel territorio settempedano dopo il violento temporale di ieri pomeriggio
- caricamento letture
maltempo-10-ottobre-san-severino-3-e1665477685727-650x499

Un agente della polizia locale durante un intervento

Si continuano a contare i danni dopo l’ennesimo violento temporale che, nel pomeriggio di ieri, ha colpito anche il territorio del Comune di San Severino. Disagi su alcune strade nelle frazioni di campagna. Nell’area del centro urbano le fogne non sono riuscite a raccogliere l’acqua piovana che, in piazzale Del Mercato, è entrata con inaudita violenza nel garage comunale dove sono custoditi i mezzi della Polizia Locale del Servizio Segnaletica. Divelta la pesante porta in ferro esterna e allagato il pavimento con 40 centimetri di acqua.

maltempo-10-ottobre-san-severino-2-e1665477739914-325x220Garage allagati anche nel rione Mazzini. Allagato anche il parcheggio della stazione, alcuni tratti di via San Sebastiano, parte di piazzale Marconi. Acqua anche in viale Eustachio.
Acqua e fango sulla strada comunale per Malerba, poi ripulita dai mezzi dell’ufficio Manutenzioni del Comune. Fango e terriccio dai campi pure sulla SP. 361 “Septempedana” in località Taccoli dove alcune fabbriche della zona industriale sono risultate parzialmente allagate.

maltempo-10-ottobre-san-severino-1-e1665477791589-325x254

La porta in ferro esterna divelta

Nell’area archeologica un fossato di scolo non è riuscito a regimare le acque che hanno invaso la sottostante sede stradale dell’arteria che collega Taccoli al centro urbano. Problemi anche sulla provinciale che collega a Tolentino. In località Colotto, nei pressi dell’Assem, acqua e terriccio hanno invaso la sede stradale creando pericolo per le auto in transito. Grande lavoro per uomini e mezzi dell’area Tecnica del Comune e per le imprese incaricate degli interventi. La Polizia Locale, oltre a regolare il traffico e segnalare i pericoli, ha operato fino a tarda sera per liberare le caditoie e permettere al sistema fognario di lavorare bene.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X