Omicidio di Pamela,
rinviata l’udienza in Cassazione

MACERATA - La difesa ha inviato fatto istanza per legittimo impedimento. Tutto rimandato al 23 febbraio. Imputato è il 33enne Innocent Oseghale, condannato all'ergastolo in primo e secondo grado
- caricamento letture
Oseghale_Processo2404_FF-3-650x434

Innocent Oseghale in tribunale durante un’udienza per l’omicidio di Pamela Mastropietro

 

Slitta l’udienza per l’omicidio di Pamela Mastropietro, la difesa ha presentato istanza per legittimo impedimento e i giudici hanno fissato una nuova udienza, il 23 febbraio.

L’imputato, Innocent Oseghale, 33 anni, nigeriano, è assistito dagli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi. Gramenzi, cassazionista, non poteva essere presente oggi in udienza e ha fatto istanza di rinvio. I giudici hanno accolto la richiesta. Oseghale è stato condannato in primo e secondo grado all’ergastolo. E’ accusato di aver ucciso Pamela Mastropietro il 30 gennaio 2018, a Macerata. L’uomo ha poi fatto a pezzi il corpo della 18enne, secondo quanto ha lui stesso ammesso (ma nega di averla uccisa) e messa dentro due trolley che poi aveva abbandonato a Casette Verdini di Pollenza. Ieri i famigliari di Pamela hanno sottolineato, come già altre volte in passato, che ritengono Oseghale non sia l’unico colpevole della morte della 18enne.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X