«Ho portato mio figlio a fare il tampone:
code e assembramenti al container»

MACERATA - Una mamma lamenta la situazione che ha trovato in ospedale questa mattina: «C’erano 20-25 persone, tutti avevano appuntamento alla stessa ora. Una situazione inaccettabile»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
CoronaVirus_OmaggioAutorità_Ospedale_FF-29-650x434

Container all’ospedale per il Covid

 

«Sono andata a portare mio figlio a fare il tampone in ospedale questa mattina, avevo appuntamento alle 8,30, c’era un ammasso di gente. Circa 20-25 persone» a segnalarlo, su Facebook, una giovane mamma che ha raccontato quello che le è successo questa mattina. «Esperienza tampone Covid per mio figlio all’ospedale di Macerata questa mattina. Appuntamento ore 8,30 al container Covid numero 2. Mi presento in perfetto orario pensando che gli orari assegnati servissero ad evitare assembramenti di persone (che tra l’altro se sono lì a fare i tamponi proprio in perfetta salute non stanno)». La donna, che spiega di essere incinta, aggiunge che quando è arrivata ha trovato «un ammasso di gente, circa 20-25 persone tutte ammucchiate perché non solo avevamo appuntamento tutti alle 8,30, ma chi prima arriva prima entra, quindi invece di stare distanti ed attendere il proprio turno magari venendo chiamati dagli operatori che seguono una lista, tutti cercavano di entrare il prima possibile (premetto che facevano anche 10 gradi, si aspetta all’aperto, e un bambino con tosse e raffreddore a quelle temperature proprio bene non sta, non parlo solo del mio ovviamente… c’erano anche altri bimbi nelle stesse condizioni)». La donna infatti aveva portato in ospedale il figlio perché aveva dei sintomi «sono la prima ad essere stata contenta della decisione della pediatra di controllare il bimbo con i sintomi onde evitare contagi a casa o scuola, ma in queste condizioni mai più. O vengono a casa o non vado più da nessuna parte essendo oltretutto incinta». La mamma aggiunge che «Inizierò a fare qualche telefonata, direttore sanitario, responsabile reparto Covid. È una situazione inaccettabile».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X