Decreto sisma, Corradini:
«C’è soddisfazione,
Legnini uomo preparato»

RICOSTRUZIONE - Il docente Unicam, candidato alle regionali, ha incontrato mercoledì sera e giovedì mattina il commissario straordinario
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Corradini-e-Legnini

Flavio Corradini e Giovanni Legnini

 

«Stiamo prendendo la giusta accelerazione per la riqualificazione dei territori marchigiani colpiti dai terremoti del 2016. Ho trovato nel commissario straordinario Giovanni Legnini un uomo davvero molto preparato sulle criticità e le caratteristiche del nostro territorio tanto colpito dal sisma. L’ultimo decreto sisma sblocca situazioni importanti e c’è molta soddisfazione sull’atto». Il candidato consigliere regionale Flavio Corradini, docente e già rettore dell’Università di Camerino, commenta così gli incontri avvenuti con il commissario nelle scorse giornate di mercoledì e giovedì. Corradini, candidato in una coalizione formata da Italia Viva, Demos, Partito Socialista Italiano e Civici Marche che sostiene Mangialardi presidente alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre, ha incontrato il commissario durante una tappa “Cammino nelle terre mutate”, itinerario che ha come scopo la valorizzazione sociale e culturale degli Appennini feriti dal sisma. Nell’incontro di mercoledì, presenti anche il geologo e docente Unicam Emanuele Tondi e il presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni. Tondi e Doglioni, rispettivamente, hanno illustrato la morfologia appenninica negli ultimi 200 milioni di anni e l’attività delle faglie marchigiane e italiane.

«Il commissario Legnini – continua Corradini – che mercoledì sera e giovedì mattina ha illustrato i contenuti dell’ultimo decreto sisma, ha invitato tutti a contribuire insieme a lui alla ripresa del territorio valorizzando iniziative di questo tipo. Noi ci saremo. Sono speranzoso e fiducioso che questo avverrà. Ringraziamo anche Mario Sensini dell’ufficio stampa del commissario, che ha contribuito a organizzare questa iniziativa». Nel decreto sisma di Ferragosto ci sono i nuovi compensi per i professionisti che fanno i progetti, la proroga dei contratti e l’avvio della stabilizzazione del personale che lavora alla ricostruzione, un nuovo regime per le agevolazioni tariffarie per gli inagibili e il recupero delle bollette sospese. Inserita anche la proroga dello stato di emergenza, del commissario, della zona franca urbana.

117931503_10158121499268884_2304023865002802647_n-650x488

«Passione, lavoro e rinascita» Le parole d’ordine di Corradini, parte la corsa per le Regionali

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X