facebook twitter rss

Giro di droga da 90mila euro:
arrestato un 44enne (Video)

TOLENTINO - Operazione dei carabinieri nata da un controllo a San Severino. Ad aiutare le indagini anche i genitori di un giovanissimo diventato tossicodipendente. In carcere, su disposizione del Gip del tribunale di Macerata, Luca Cirilli, residente a Colbuccaro di Corridonia. Secondo gli inquirenti spacciava principalmente cocaina
sabato 13 Aprile 2019 - Ore 11:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
521 Condivisioni

 

di Giacomo Gardini

Un giro di spaccio di droga che avrebbe fruttato 90mila euro in due anni: in manette un 44enne di Tolentino, Luca Cirilli, che è stato arrestato dai carabinieri al termine di una indagine sullo spaccio di cocaina. L’uomo, su disposizione del gip del Tribunale di Macerata si trova nel carcere di Montacuto, ad Ancona.

Da sinistra: il comandante della stazione di San Severino, Massimiliano Lucarelli, il capitano Giacomo De Carlini, comandante della Compagnia di Tolentino, e il tenente Giuseppe Losito che dirige il Nucleo radiomobile di Tolentino

L’indagine è partita da un controllo dei carabinieri di San Severino. I militari, diretti dal maresciallo Massimiliano Lucarelli, avevano fermato un giovane mentre era al volante della sua auto.

Nella vettura hanno trovato 0,70 grammi di cocaina. Il giovane è stato segnalato alla prefettura e le indagini sono continuate per individuare chi avesse ceduto lo stupefacente. Ad indagare i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Tolentino, comandato dal tenente Giuseppe Losito, con il supporto dei carabinieri di San Severino. Grazie a controlli a maglie strette, i carabinieri sono risaliti al venditore (appunto Cirilli), ricostruendo la sua fitta rete di spaccio. I carabinieri hanno raccolto nel corso delle indagini una lunga serie di dichiarazioni, poi riscontrate, per quello che può essere definito un caso di “droga parlata”. Tra queste, il caso di una famiglia che ha chiesto il supporto dell’Arma per tentare di salvare il figlio, giovanissimo ma già tossicodipendente. «La famiglia ha trovato nei carabinieri di questa Compagnia un’ancora di salvezza, perché si facesse concretamente qualcosa per il figlio, in gravi difficoltà.

Il capitano Giacomo De Carlini

Abbiamo dato una risposta concreta con l’arresto» ha detto il capitano Giacomo De Carlini, comandante della Compagnia di Tolentino. Ulteriori indagini hanno consentito di arrivare al nome di Cirilli. Il 44enne tolentinate, già noto alle forze dell’ordine, frequentava zone e locali frequentati da giovani di Tolentino. Nell’ambito investigativo, ha sottolineato il capitano De Carlini, non è stata trovata alcuna ritrosia da parte degli acquirenti a rispondere alle domande dei carabinieri. Una collaborazione che è sembrata quasi una richiesta di aiuto. Le indagini hanno consentito di ricostruire un giro d’affari di 90mila euro circa in 2 anni, principalmente per lo spaccio di cocaina a ragazzi di Tolentino e dei comuni vicini. Raccolti una serie di elementi utili la procura di Macerata ha chiesto al gip una misura cautelare.

Il tenente Giuseppe Losito

Il giudice ha accolto in pieno le tesi degli inquirenti e disposto la custodia in carcere per Cirilli. Ieri i carabinieri hanno eseguito il provvedimento con una perquisizione a casa del 44enne. Al momento dell’arresto, nella casa dell’uomo, che vive a Colbuccaro di Corridonia, non è stata trovata sostanza stupefacente, ma materiale atto al suo confezionamento, come bilancini e grinder. Nell’operazione di ieri sono stati impiegati due cani pastori: Charlies e Edir, del servizio cinofilo della Compagnia della Guardia di finanza di Civitanova. Nel corso delle indagini sono anche stati sequestrati 5 grammi di cocaina. Il 44enne, che è senza una occupazione fissa, è difeso dall’avvocato Sergio Ariozzi. L’uomo  in carcere in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

(Ultimo aggiornamenot alle 13,35)

Il maresciallo Massimiliano Lucarelli



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X