Pioraco, Fiuminata e Sefro:
tre sindaci non si ricandideranno
In pole il papà del calciatore Felicioli

ELEZIONI - Achille Costantini, Giancarlo Temperilli e Luisella Tamagnini non correranno per il secondo mandato: ecco i papabili in lizza
- caricamento letture
ulisse-costantini

Il sindaco Ulisse Costantini

 

di Monia Orazi

Sono tre i sindaci che non saranno ai nastri di partenza, per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio, nell’alta valle del Potenza. Curiosamente a Sefro, Pioraco e Fiuminata, i primi cittadini uscenti non si ricandideranno. A Fiuminata da tempo il sindaco Ulisse Costantini, ha detto di non volersi ripresentare a causa di impegni professionali, visto il suo lavoro come tecnico in un Comune del Maceratese e l’impegno a seguire la gestione del post terremoto. Tra i nomi dei possibili candidati sindaci c’è quello dell’ex ginecologo Vincenzo Felicioli, papà del calciatore del Milan, in prestito al Perugia Gian Filippo Felicioli, che è stato vicesindaco a San Severino, nella seconda legislatura guidata da Cesare Martini. Un’altra lista dovrebbe essere fatta dal gruppo di maggioranza. A Sefro Giancarlo Temperilli passa il testimone: «Sono stati anni davvero intensi ed importanti, ma i crescenti impegni professionali e familiari, mi impediscono di seguire tutte le problematiche e di essere presente in Comune. Per me è stata una bellissima esperienza, molto impegnativo il periodo del terremoto».

Giancarlo-Temperilli-sindaco-Sefro_Foto-LB

Giancarlo Temperilli

Circolano come nomi tra i possibili candidati sindaci quello di Pietro Tapanelli, consigliere comunale uscente a Camerino, la cui famiglia ha origini in zona e quello dell’ex sindaco Mario Pierozzi, ma potrebbero esserci sorprese. A Pioraco ieri ha sciolto la riserva anche Luisella Tamagnini, che non si ripresenterà, ma sarà candidata nella nuova lista che sta preparando l’attuale maggioranza.  «Io non sarò il candidato sindaco – spiega – ma insieme agli altri componenti della maggioranza stiamo mettendo a punto una lista, che avrà sia l’esperienza di amministratori uscenti, sia i volti nuovi di giovani pieni di entusiasmo che si sono messi a disposizione del paese, un gesto non scontato di questi tempi e veramente da apprezzare». La lista avrà un nome ed un simbolo nuovo: «Sabato scorso abbiamo tracciato il bilancio di cinque anni di amministrazione in un incontro pubblico, anche se non sarò il candidato sindaco, sarò tra i candidati in lista – aggiunge Tamagnini – Questi cinque anni a causa del sisma sono stati davvero impegnativi, mi sono messa a disposizione del paese che amo tantissimo, ma ora voglio godermi di più la famiglia, anche se continuerò a lavorare per Pioraco». Tra i nomi dei possibili candidati sindaci, c’è chi fa il nome di Matteo Cicconi, assessore uscente ed attuale presidente dell’Unione montana di San Severino. Sul fronte opposto, dall’ex sindaco Giovanni Battista Torresi, oggi all’opposizione, non si hanno notizie certe su una possibile lista, lui non ha ancora sciolto la riserva.

luisella-tamagnini-sindaco-pioraco_foto-LB

Luisella Tamagnini, sindaco di Pioraco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X