Elezioni, Marabini
incontra i giovani:
«Il loro contributo sarà prezioso»

POTENZA PICENA - Continua la campagna di ascolto del candidato sindaco, che ha incontrato i ragazzi e i residenti della zona Spinnaker
- caricamento letture
marabini

Edoardo Marabini nell’incontro con i giovani

 

Non si ferma la campagna di ascolto da parte del candidato sindaco Edoardo Marabini che, parallelamente all’elaborazione del programma, continua ad incontrare i cittadini di Potenza Picena. In questa settimana Marabini ha incontrato una ventina di giovani, con i quali «si è instaurato un proficuo dialogo sulle speranze ed aspettative di una “comunità nella comunità” – spiega il candidato sindaco – che più di ogni altra rappresenta il futuro del paese». Ancora una volta è emersa con forza la necessità di realizzare, al posto della vecchia scuola elementare di piazza Douhet, un vero e proprio centro civico in cui ospitare, tra l’altro, degli spazi dedicati ai giovani dove poter parlare, fruire e praticare la cultura, le arti visive e la musica. «I ragazzi presenti – continua Marabini – hanno apprezzato l’opportunità offerta loro di poter contribuire alla progettazione del paese, condividendo i propri sogni e le proprie speranze. La serata ha così assunto un senso di novità e di unicità nel quadro politico cittadino, dove i giovani non vengono interpellati né coinvolti, sottovalutando quanto sia prezioso il loro contributo».

marabini1-650x488

L’incontro allo Spinnaker

Marabini ha poi proseguito la propria campagna di ascolto con un incontro molto partecipato alla zona Spinnaker. Numerose le questioni affrontate dal candidato, che ha ribadito gli elementi essenziali del proprio programma. La necessità di tornare ad essere una vera comunità coesa e solidale di persone consapevoli è emersa anche qui: Marabini si è impegnato a fornire un luogo di ritrovo, fondamentale esigenza per il quartiere, da far gestire al comitato in cambio della manutenzione oridinaria di parte del verde pubblico e del parco giochi ora in pessime condizioni. Ciò è parte fondante del suo programma: amministrazione presente e che ascolta, cittadinanza attiva che vigila e partecipa. In tal senso sono state illustrate le questioni attinenti al bilancio partecipato, all’urbanistica partecipata e alla ricostituzione dei comitati di quartiere. Particolarmente vivo è stato il dibattito fra i cittadini i quali hanno espresso e sottolineato tutte le problematiche di un quartiere particolarmente complesso e poco valorizzato: fare uno studio approfondito e serio sulle vecchie e recenti lottizzazioni e sulle parti comunali, su quanto va terminato (ad esempio via Alessandrini) e necessita di manutenzioni; sicurezza per i pedoni, mancanza di mezzi pubblici di collegamento con il centro, telecamere sui varchi stradali, e molto altro. «Molto sarà da fare – conclude Marabini – data l’assenza di manutenzioni ordinarie di strade e verde pubblico e la pericolosità delle stesse per i pedoni. Il nostro progetto garantisce presenza, serietà e studio di soluzioni praticabili e con la partecipazione attiva del cittadino che se contribuisce ottiene sgravi da tassazioni». Prossimo appuntamento, domenica alle 20,30 al ristorante da Rosa a Porto Potenza, occasione conviviale di confronto e partecipazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X