Silenzi pungola Ciarapica
spettatore al Palas
“Vince Civitanova ma grazie a Corvatta”

VERSO LE ELEZIONI - Il vicesindaco ironizza sulla presenza alla partita della Lube del candidato di centrodestra: "Era un sosia o la stessa persona che ha denunciato il palas alle procure di mezza Italia?"
- caricamento letture
post-silenzi

Il post su facebook di Giulio Silenzi

 

Ciarapica al palas a vedere Lube -Trento, il vicesindaco prende lo spunto e ironizza sui social. «Vince Civitanova, ma grazie alla Lube e a Corvatta – scrive sardonico Giulio Silenzi – Fabrizio Ciarapica era al palasport, proprio lui, quello della lista che ha organizzato la porchettata per irridere il palas inscenando inaugurazioni finte, quello che ha denunciato alle Procure di mezza Italia gli amministratori che il palas lo hanno voluto e realizzato, quello che “il palas non serve”, quello che alle partite della Lube non si era mai visto». Silenzi fa riferimento all’aspra opposizione di Ciarapica e della sua lista alla realizzazione dell’impianto sportivo e alla pseudo inaugurazione del 31 agosto 2014 quando un gruppo di persone tagliarono il nastro del cantiere coi lavori avviati ma non conclusi. Poi Silenzi smorza e dà comunque il benvenuto a Ciarapica e anche a tutti gli oppositori: «Chiunque fosse al palasport, il Ciarapica vero che si materializza rinnegando tutto quanto fin qui detto e fatto o il suo sosia, che sia comunque il benvenuto perchè la Lube e il Palas sono di tutti. Stavolta può dire Vince Civitanova, ma grazie alla Lube e a Corvatta».

Prosegue un pò sottotono nel frattempo la campagna elettorale: entro sabato vanno depositate le firme per la presentazione dei simboli e delle liste e tutti i partiti sono impegnati su questo fronte per riuscire a chiudere con tutti i nominativi. Nel frattempo Civitanoi pensa alla creazione della consulta dei giovani da affidare ad una figura autorevole che funga da tutor e ipotizza una cittadella della cultura, della legalità e dell’accoglienza: «la città dei giovani nelle mani sagge degli ultra sessantenni giovani anziani» – commenta la Capodarca e il suo team di ragazzi.

Annuncia una conferenza stampa il coordinatore del Psi Roberto Garofolo. Il tema verterà sulla modalità con cui il partito si impegna a fare chiarezza su assunzioni, gestione di appalti, polo museale, incarichi e nomine dell’ultima amministrazione: «Dov’è la trasparenza che era stata promessa da Corvatta» – si chiede il coordinatore. Eletto alla direzione nazionale del Psi Ivo Costamagna. L’elezione è avvenuta nel corso del congresso nazionale del Psi. Costamagna è anche responsabile nazionale per il settore dell’associazionismo culturale.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X