Vaccini ai bimbi con Peppa pig, Masha e Orso:
a Civitanova apre le danze la piccola Gaia
«Un esempio per tutti noi»

COVID - Anche nella città costiera stamattina sono iniziate le somministrazioni per la fascia d'età 5-11 anni, ne sono state effettuate 45. Ambulatorio allestito per l'occasione. Ha iniziato una bambina di nove anni, il sindaco Ciarapica: «Grazie, sei stata brava». Flop invece per lo sportello informativo sotto palazzo Sforza
- caricamento letture
inizio-vaccinazioni-bambini-poliambulatorio-civitanova-FDM-5-650x433

Uno dei primi vaccinati a Civitanova

 

di Laura Boccanera

E’ Gaia la prima vaccinata under 12 a Civitanova. Al via questa mattina le vaccinazioni ai bambini anche al poliambulatorio di via Abruzzi, in 45 hanno ricevuto la somministrazione Pfizer ridotta di un terzo.  Flop invece per lo sportello informativo dell’Asur sotto a Palazzo Sforza, in una mattinata record negativo di zero persone che si sono fermate per avere informazioni.

gaia-pantanetti-prima-vaccinata-civitanova-under-12-1-e1639842220104-325x285

Gaia Pantanetti Gonzales la prima vaccinata under 12 di Civitanova

Hanno preso il via giovedì scorso le somministrazioni del vaccino contro il Covid-19 anche per la fascia di età 5-11 anni. Nell’area vasta 3 a partire per primi è stata Macerata, mentre a Civitanova le prime dosi sono state disponibili da questa mattina. I primi prenotati che hanno ricevuto l’iniezione nella sede del poliambulatorio sono stati 45. Il percorso per accedere all’ambulatorio è stato reso più confortevole con alcuni disegni a misura di bambino e bambine con i personaggi dei cartoni animati, da Peppa pig a PJ Masks e Masha e Orso. La prima vaccinata è Gaia Pantanetti Gonzalez, 9 anni. Puntualissima alle 8 del mattino, accompagnata dai genitori, Gaia, senza esitazioni, grande coraggio e serenità si è sottoposta alla punturina sul braccio.

«Un esempio per tutti noi – ha dichiarato il sindaco Fabrizio Ciarapica raccontando anche alcuni retroscena –  La gemellina, Greta, è rimasta molto male perché a causa di un piccolo raffreddore ha dovuto posticipare la sua inoculazione che sarà fatta fra qualche giorno e non ha potuto farla insieme a Gaia. Il nostro ambulatorio si è presentato ai piccoli utenti ben addobbato e pieno di colori. Le dottoresse, che ringrazio di cuore, sono state molto gentili e accoglienti e hanno rilasciato a Gaia un attestato e cioccolatini. Grazie, Gaia, per essere stata così brava a dare un grandissimo esempio a tutti».  Le operatrici infatti oltre al camice hanno indossato alcuni cerchietti da renna per rendere meno temibile l’immagine del medico e dell’infermiera e per tutti alla fine un certificato di coraggio mostrato orgogliosamente in foto.

gaia-pantanetti-prima-vaccinata-civitanova-under-12-2-488x650

Gaia Pantanetti

Slitterà invece probabilmente a lunedì o martedì il trasferimento del punto tamponi nell’area del Covid Hospital. Allestito già ieri dalla Protezione civile il tendone per consentire alle auto di effettuare i tamponi in drive in come avviene attualmente nell’area del poliambulatorio. Il reperimento di una location più agevole si era resa necessaria a causa del flusso di traffico che nelle ultime settimane ha paralizzato via Abruzzo dove si trova la struttura sanitaria e dove confluiscono centinaia di auto in poche ore provocando file chilometriche e un disagio notevole a chi deve sottoporsi al servizio. Da qui l’ipotesi di una sede più adeguata che è stata individuata nell’area del Covid hospital attualmente non in funzione. Per evitare di congestionare il traffico di chi va verso il centro commerciale l’accesso all’area è a ridosso della ferrovia su via Einaudi e il tendone è stato allestito fra Covid Hospital e palas.

punto-informativo-asur

Da sinistra Massimo Catarini, Nadia Mosca e Riccardo Centurioni

E’ stato invece un flop il servizio di informazione con lo sportello informativo dell’Asur organizzato questa mattina a Civitanova sotto Palazzo Sforza e denominato “Parliamone insieme”. Zero le persone che si sono presentate allo sportello per richiedere informazioni o porre domande. Un’iniziativa che coinvolge medici e specialisti chiamati a dissipare dubbi e incertezze sulla validità della vaccinazione, ma anche per avere risposte ad eventuali domande su farmaci, come ad esempio l’uso delle monoclonali, possibile per tutti i soggetti fragili e over 65, ma ancora pochissimo utilizzate nelle Marche pur essendoci le forniture, ma anche sulle tipologie di vaccini e sull’estensione dell’obbligo ai bambini e alle donne incinte.

Un’opportunità unica dal momento che a Civitanova erano presenti Massimo Catarini, ex primario di Medicina di Macerata e l’ex primario di ematologia di Civitanova Riccardo Centurioni. Il servizio era operativo dalle 9 alle 12, ma nessuno si è fermato a chiedere informazioni nonostante questa mattina Civitanova fosse stracolma di gente per l’ultimo sabato di mercato prima di Natale. Colpa probabilmente di una segnaletica del tutto assente e di una comunicazione inesistente che hanno vanificato l’opportunità di intercettare dubbiosi e ampliare la copertura vaccinale nella città che ha le percentuali più basse di vaccinati di tutta la Regione Marche.

 

inizio-vaccinazioni-bambini-poliambulatorio-civitanova-FDM-2-650x438

Poliambulatorio di Civitanova

inizio-vaccinazioni-bambini-poliambulatorio-civitanova-FDM-3-650x433

Un bimbo vaccinato questa mattina

tamponi-covid-hospital

L’area allestita al Covid hospital per i tamponi

Vaccino ai bimbi, al day one i più tranquilli erano proprio loro Una mamma: «Lo facciamo per tutelarli»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =