Covid, paziente positivo a Camerino
trasferito all’ospedale di Macerata:
il secondo tampone è negativo

CORONAVIRUS - L'uomo era ricoverato nel reparto di Medicina. Il sindaco Sborgia: «Sto seguendo da vicino l'evolversi della situazione, speriamo di non rivivere le situazioni dei mesi scorsi»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ospedale-camerino-coronavirus-8-650x488

L’ospedale di Camerino

 

di Monia Orazi

All’ospedale di Camerino un paziente ricoverato nel reparto di Medicina è risultato positivo al Covid, dopo l’ultimo tampone effettuato nei giorni scorsi ed è subito scattata la procedura di emergenza. Nel tampone sono stati trovati filamenti di Rna cellulare del virus, che hanno determinato un primo risultato positivo. Al nuovo tampone, i cui risultati sono arrivati nel tardo pomeriggio di oggi, il malato è risultato completamente negativo, come comunicato dalle autorità sanitarie, al sindaco Sandro Sborgia. Il malato, dopo che ieri si è appreso della sua positività al Covid, è stato trasferito all’ospedale di Macerata. Nella struttura sanitaria camerte sono scattati i protocolli da seguire, con tamponi al personale ed ai degenti, il blocco dell’accesso al reparto di Medicina anche per i parenti dei ricoverati, il rinvio di attività operatorie. L’ospedale di Camerino è tornato alla normale operatività da poco meno di un mese, dopo essere stato dedicato esclusivamente al ricovero ed alla cura dei pazienti Covid. Il 22 giugno erano ripartite le attività nelle sale operatorie e nei reparti dopo la sanificazione, i letti erano stati posti a distanza di sicurezza, all’ingresso al mattino un addetto misura la temperatura a chi entra. Chiunque accede alla struttura, deve firmare l’apposita autocertificazione, le visite ai degenti nei reparti sono state limitate a mezz’ora. L’uomo è un paziente proveniente dall’ospedale di Macerata, in precedenza positivo al Covid 19. Dopo diversi tamponi negativi era stato trasferito a Camerino, dove si è stato ricoverato qualche settimana, nei giorni scorsi è stato sottoposto a nuovo tampone, risultato positivo, con una bassissima carica virale, secondo fonti sanitarie, controllo ribaltato dal risultato negativo del secondo tampone. Una volta avuti i risultati sono rapidamente scattate le norme di profilassi, con il trasferimento del paziente positivo, il blocco degli accessi a medicina ed i controlli con tamponi su personale e degenti, i cui risultati dovrebbero arrivare a breve. «Sto seguendo da vicino l’evolversi della situazione – spiega il sindaco di Camerino Sandro Sborgia – l’auspicio è che tutto possa tornare alla normalità quanto prima. I risultati negativi del secondo tampone, confortano in tal senso. Ora attendiamo anche i risultati degli altri controlli. Speriamo di non rivivere situazioni già vissute». Se non si registreranno ulteriori criticità, l’accesso nel reparto di medicina potrebbe essere ripristinato entro breve tempo, quando le condizioni di sicurezza lo consentiranno. Resta la preoccupazione nei degenti e nei loro familiari, che per non possono assisterli o vederli, essendo scattate tutte le norme di prevenzione che impediscono accessi esterni.

Risalgono le persone in quarantena: nelle Marche oltre 100 in più nel giro di quattro giorni

Articoli correlati


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X