Emergenza mareggiate
«C’è un Piano della costa pronto
ma bisogna trovare 185 milioni»

MALTEMPO - L'assessore regionale Angelo Sciapichetti fa il punto dopo i danni dei giorni scorsi sul litorale, con Porto Recanati la città più colpita. L'annosa questione delle scogliere di protezione sembra ancora lontana dall'essere risolta. «Il problema di questo tipo di interventi è il costo, 5 milioni di euro a chilometro. Occorre trovare i fondi da Stato e Europa perché il progetto da Gabicce a Porto d'Ascoli c'è»
- caricamento letture
porto-recanati-mareggiata2-650x433

Ruspe al lavoro a Porto Recanati dopo la mareggiata

 

di Laura Boccanera

Maltempo e mareggiate, chiesto dalla Regione lo stato di emergenza. A breve in consiglio regionale il Piano della costa, primo step per una programmazione sulle scogliere, «piano da 185 milioni di euro, ma occorre trovare i fondi da Stato e Europa».

Unimc_FermataTreno_Vallebona_FF-10-325x217

Angelo Sciapichetti

L’assessore regionale Angelo Sciapichetti fa il punto sulle scogliere, unico modo per tentare di arginare mareggiate come quella che ha flagellato martedì notte la costa maceratese provocando danneggiamenti soprattutto a Porto Recanati. Scogliere che erano in parte presenti nella zona sud di Porto Recanati e a nord di Porto Potenza, per l’intervento pianificato dalla precedente giunta regionale e che è in fase di ultimazione. Ma il problema di questo tipo di interventi è il costo, 5 milioni di euro a chilometro. «Da Porto Potenza a Porto Recanati oggi ci sono 3 nuovi chilometri di scogliera, ma la Regione da sola può fare ben poco – sottolinea Sciapichetti – l’intervento che si sta ultimando nella zona sud di Porto Recanati è costato 15 milioni di euro ed è stato finanziato da Regione, Ferrovie e Provveditorato alle opere pubbliche. Quindici milioni per 3 chilometri di costa. Al momento dopo mesi di lavoro con categorie, amministrazioni, operatori e cittadini abbiamo redatto il Piano della costa, una sorta di piano regolatore senza il quale nulla si può fare e prevede da Gabicce a Porto d’Ascoli un sistema capillare di scogliere, ma servono 185 milioni di euro. Impensabile che da sola la Regione possa provvedere. Cercheremo nella programmazione europea 2021-2027 i fondi per intervenire, ma si tratta di un’opera colossale. E il problema non riguarda solo la costa maceratese, ma tutta la regione».

porto-recanati-mareggiata-3-1-650x433

Il marciapiede crollato a Scossicci

Sciapichetti sottolinea poi come le tempistiche siano “bibliche” se si procede in via ordinaria e non in modo straordinario: «Fra bandi e appalti, una volta reperite le risorse ci vogliono anni prima di vedere i lavori ultimati. Ora abbiamo chiesto lo stato di emergenza e speriamo ci venga accordato. Ma non siamo ancora in grado di fare una conta dei danni». Sul senso di impotenza del Comune si era espresso ieri anche il sindaco di Porto Recanati Roberto Mozzicafreddo che aveva sottolineato come le risorse comunali siano insufficienti a mettere in sicurezza la costa e gli chalet e come anche la piena del fiume Musone preoccupasse amministrazione e uffici preposti. E proprio il tratto di Scossicci è stato quello più flagellato: qui mancano le scogliere e moltissime concessioni balneari sono sorte proprio a ridosso dell’acqua.

mareggiata-4-gennaio-mosquito1-650x488

La mareggiata del 4 gennaio che ha devastato il Mosquito a Porto Potenza

La mareggiata di martedì ha rappresentato sicuramente un evento eccezionale, ma sempre più spesso le amministrazioni dovranno fare i conti con fenomeni atmosferici più violenti. A Porto Potenza al momento la scogliera ha arginato la situazione e non ci sono stati problemi se non qualche allagamento dei fossi a mare e in prossimità dello chalet L’Approdo. Non si è ripetuto per fortuna quanto avvenuto a gennaio scorso, quando una violenta mareggiata distrusse lo chalet Mosquito facendo crollare parte del pergolato e provocando decine di migliaia di euro di danni. Una situazione analoga vissuta a Civitanova lo scorso luglio, quando una precipitazione straordinaria e violentissima distrusse chalet e scoperchiò gazebo sulla spiaggia nel pieno della stagione estiva. Una problematica che interessa anche le zone dei centri abitati dove spesso, a causa della piena di fossi e torrenti i campi e le strade diventano un fiume di fango e detriti.

mareggiata-porto-recanati-scossicci-1-650x433

Porto Recanati mercoledì mattina

mareggiata-porto-recanati-scossicci-6-650x433

Scossicci

mareggiata-porto-recanati-5-650x488

Resta alta l’allerta mareggiate: «Chiesto lo stato di calamità»

Mareggiata, la conta dei danni: «E’ sembrato un bombardamento» Distrutta la balconata di un hotel

Mareggiata sulla costa: sprofonda un marciapiede, balneari in ginocchio (FOTO)

 

Summit sulla spiaggia per le scogliere salva costa

Difesa della costa, in arrivo 240mila euro

Mareggiate, il Comune alla Regione: «Situazione sempre più grave»

Mareggiata a Porto Potenza, i titolari degli chalet: «Attendiamo notizie dalla Regione»

Mareggiata a Porto Potenza, portata via parte del Mosquito (FOTO)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X