facebook twitter rss

Ex Park hotel di Visso,
c’è il bando per l’area commerciale

SISMA - L'importo base è di 5 milioni e 203mila euro. I lavori potrebbero partire entro la fine del 2019. Finanziati gli interventi di riparazione dei cimiteri
martedì 9 Aprile 2019 - Ore 08:39 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

521 Condivisioni

L’ex Park Hotel

 

Al via la gara per la realizzazione del centro polifunzionale di Visso, nell’area ex Park Hotel. E’ stato pubblicato lo scorso 5 aprile, sulla Gazzetta europea, il bando di gara per partire con i lavori dell’opera, che sorgerà sulle macerie del vecchio albergo, demolito lo scorso settembre. Previsti spazi per attività sociali, per la chiesa, il museo, ambulatori medici, luoghi per ospitare negozi. L’importo a base di gara è di 5 milioni e 203mila euro, compresi 71mila euro di oneri per la sicurezza ed un milione e 37mila euro di costi per la manodopera, iva esclusa. A pubblicare il bando la stazione unica appaltante della Provincia di Macerata, sulla gazzetta europea perchè la gara supera l’importo di cinque milioni di euro. Il termine per presentare le offerte è il prossimo 29 aprile, tutti i documenti sono disponibili sul sito della Provincia di Macerata. Nel giugno del 2018 era stato emesso il bando per il progetto, a settembre scorso la demolizione da parte dell’esercito, adesso il bando di gara per far partire i lavori, che si stima potrebbero partire entro quest’anno. L’opera è finanziata con i fondi della Protezione civile, per dare continuità alle attività economiche e sociali di Visso. Ci sono alcune novità riguardo ai cimiteri cittadini. Tramite l’ordinanza 56 del commissario alla ricostruzione sono stati finanziati gli interventi di riparazione dei danni del cimitero di Cupi (363mila euro), del cimitero di Villa Sant’Antonio (413mila euro) e del cimitero di Visso (2 milioni e 977mila euro).

Spiega il consigliere comunale Filippo Sensi: «In questi mesi l’ufficio lavori pubblici ha provveduto a fare la valutazione di congruità dell’importo richiesto dei tre interventi dando l’incarico tre studi tecnici e ad altrettanti geologi di redigere i progetti preliminari e le indagini geologiche degli interventi riguardanti il ripristino sia dei loculi pubblici che delle cappelline di famiglia realizzate dai privati in concessione. Inoltre i progetti tengono conto anche della necessità di traslare temporaneamente le salme tumulate in altre soluzioni, loculi esistenti o provvisori da realizzare allo scopo, per l’esecuzione delle opere di riparazione danni». Per i cimiteri si è ancora alla fase di progettazione, spiega il consigliere Sensi: «Sono stati sviluppati i progetti preliminari dei tre interventi, e per quello di Cupi si sta procedendo anche alla redazione del progetto definitivo ed esecutivo; l’importo delle opere e delle prestazioni tecniche infatti è tale che la progettazione complessiva poteva essere affidata direttamente; credo che questo sarà il primo intervento che verrà eseguito nei prossimi anni. Le progettazioni, definitiva ed esecutiva, dei cimiteri di Villa Sant’Antonio e Visso invece dovranno andare in gara, salvo modifiche normative, alla Stazione unica appaltante della Provincia di Macerata. Per quanto concerne Visso tenendo conto del fatto che il cimitero è monumentale, delle verifiche e degli accertamenti tecnici che l’ufficio lavori pubblici ed i professionisti incaricati hanno effettuato, l’importo delle opere è aumentato sensibilmente rispetto a quanto accordato con l’ordinanza 56, e data la complessità l’intervento dovrà essere realizzato in due diversi stralci funzionali, valutato un milione ed ottocentomila euro in più, rispetto all’importo stanziato con l’ordinanza 56».

Visso, area commerciale all’ex Park Hotel: al via la gara per il progetto

L’ultimo atto dell’ex Park Hotel, demolizione sotto la pioggia (foto/video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X