facebook twitter rss

Sisma, Morgoni a Ussita
«Rischio spopolamento:
urge rivedere il cratere»

L'ONOREVOLE del Pd: «Stiamo producendo identiche misure di sostegno per aree con situazioni completamente diverse, così si crea concorrenza interna a sfavore delle zone più colpite». Su Frontignano: «Rilancio se si sistema entro primavera almeno un impianto»
giovedì 3 Gennaio 2019 - Ore 12:07 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Morgoni a Frontignano

 

«Diventa sempre più urgente rivedere la perimetrazione del cratere. Visitando Ussita ho visto una differenza abissale tra quella zona e altre città, come ad esempio Macerata. Noi stiamo producendo identiche misure di sostegno economico per aree con situazioni completamente diverse. In questo modo creiamo concorrenza interna a sfavore delle aree più colpite. La politica, purtroppo, è ostaggio della quantità dei voti e nei piccoli comuni montani sono poche centinaia. E’ ora che responsabilmente si facciano interventi seri e fondati». Così l’onorevole Mario Morgoni (Pd), della commissione Ambiente di Montecitorio in visita ieri ad Ussita, accompagnato dal suo concittadino di Porto Potenza, il tecnico Angelo Cipro e dal segretario regionale di Federcontribuenti Marche, Maria Teresa Nori.

«Il terremoto – ha aggiunto Morgoni – ha fatto emergere con maggior forza le debolezze e le criticità territoriali già esistenti nelle aree interne. E’ chiaro, quindi, che, in assenza di una rapida e valida proposta di rilancio, c’è il rischio di un rapido spopolamento e una delocalizzazione delle attività produttive nelle Marche e ad Ussita in particolare. Credo quindi opportuno lavorare tutti insieme, maggioranza e opposizione e lavorare tutti con il buonsenso uniti per il bene di Ussita e dei suoi cittadini. Il sisma ha in qualche modo accelerato alcuni processi di abbandono e degrado del tessuto produttivo e sociale già in atto nelle zone interne. Pertanto, lo sviluppo futuro di queste aree deve prevedere una programmazione che non sia il semplice ripristino dell’esistente, ma la risoluzione delle problematiche caratteristiche delle aree interne regionali, supportate da una serie di misure specifiche per il rilancio delle attività del territorio colpito dal sisma».

Morgoni, dopo aver salutato ed elogiato i dipendenti del comune di Ussita per l’alto senso di responsabilità e aver parlato e scambiato opinioni al telefono con il sindaco Vincenzo Marini Marini, ha fatto un sopralluogo sugli impianti sciistici di Frontignano, dove era ad attenderlo Tonino Falconetti responsabile comunale degli impianti il quale ha fatto visitare e illustrato a Morgoni gli impianti di risalita, di ultima generazione ma ad oggi ancora fermi in quanto si è in attesa del nuovo direttore di esercizio già individuato e nominato che sta predisponendo un progetto di ripristino degli impianti stessi. «Se si riesce entro la primavera a rimettere in sesto almeno un impianto – ha fatto presente Morgoni – c’è la concreta possibilità di rilanciare Frontignano almeno in parte sia in estate che per la programmazione della stagione invernale 2019-2020». Morgoni ha poi fatto visita all’allevatrice Silvia Bonomi che nei giorni scorsi ha lanciato un appello alla Regione e alla Protezione civile per avere un alloggio adeguato e non un container classificato come Mapre (modulo abitativo provvisorio rurale di emergenza) dove in 40 metri quadri vivono sua mamma anziana, lei e il compagno. Silvia Bonomi nei giorni scorsi è stata contattata dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli il quale ha subito incaricato il dirigente regionale Piccinini di incontrarla e cercare di risolvere la sua annosa quanto mai anomala situazione abitativa. Morgoni si è fatto carico di incontrare anche lui il responsabile della Protezione civile delle Marche Piccinini «per fare in modo – ha tenuto a precisare Morgoni – di accelerare il progetto e la nuova costruzione per la sistemazione in un nuovo mapre ma più grande, possibilmente in legno, e non in un container». Morgoni ha incontrato inoltre il nuovo assessore alla Sanità e Protezione civile del comune, il consigliere Sante Basilli.

Morgoni e Silvia Bonomi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X