Massone contro Fantauzzi e Macaluso:
“Dovevano andare avanti”

CAOS MACERATESE - Lettera aperta dell'avvocato dopo la ritirata dei due acquirenti romani: "Sapevano tutto sulla situazione della società, avevo predisposto per loro un piano economico finanziario per mettere in sicurezza il futuro. Lo scetticismo dei tifosi e delle istituzioni è un elemento che era stato ampiamente previsto"
- caricamento letture
Avvocato-Angelo-Massone_foto-LB-4-400x267

L’avvocato Angelo Massone

 

Angelo Massone, avvocato che ha seguito per conto di Marco Fantauzzi e Luca Macaluso la trattativa per l’acquisto della Maceratese, interviene dopo la retromarcia degli imprenditori romani. Il legale critica la scelta di Fantauzzi e  Macaluso di tirarsi indietro. 

«In merito all’acquisizione della quote di maggioranza della Maceratese che ho seguito nella qualità di avvocato degli acquirenti mi sento di precisare alcuni aspetti importanti. Le parti avevano analizzato tutta la situazione contabile ed erano perfettamente a conoscenza del fatto che elemento imprescindibile era il pagamento immediato di almeno due mensilità ai calciatori ed allo staff tutto. Avevo predisposto per loro un piano economico finanziario per mettere in sicurezza il futuro della Maceratese ed un piano economico sportivo per contribuire al suo rilancio partendo dalla valorizzazione dei giovani migliori (dopo 2/3 anni di serio lavoro ci si poteva stabilire nelle prime 5/6 posizioni del girone cominciando a pensare alla serie B).

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-8-400x267

Angelo Massone a Macerata con Marco Fantauzzi e Luca Macaluso

Lo scetticismo dei tifosi e delle istituzioni è un elemento che era stato ampiamente previsto. Così come sono sicuro che l’adempimento delle scadenze che ho definito imprescindibili avrebbe rasserenato gli animi. Sarei passato volentieri sopra l’episodio di sabato sera con alcuni tifosi, per il quale tra l’altro non ho sporto alcuna querela, ma tale evento è stato enfatizzato dalla mancata presentazione degli acquirenti in conferenza stampa (ho sempre avuto un rapporto idilliaco con tutte le tifoserie, dopo le diffidenze iniziali, in quanto amo il calcio ed i tifosi, compresi gli ultras, che ne sono la parte più bella). Ho fatto calcio sempre a livello di serie A o serie B. Sotto la mia diretta gestione ho sempre prodotto attivi di bilancio e lanciato giocatori a livello di Nazionali. Nessuna squadra è mai fallita sotto la mia gestione. Sono disponibile in qualsiasi sede a dimostrare quanto asserito. Internet è un grandissimo strumento di libertà e di potenziali informazioni. Il suo uso in buona o in cattiva fede può essere devastante. Alcuni blog e forum dovrebbero essere uno strumento di socializzazione sano e goliardico. Perché nessuno ha trovato tra le notizie di google il fatto che il sottoscritto ha denunciato con forza il malaffare del calcio rumeno a livello di serie A (ricevendo una squalifica dal “sistema” di 13 mesi, di tale squalifica vado fiero)? In ogni caso mi auguro che la Maceratese venga salvata e rilanciata. Serve una iniezione di liquidità di circa duecentomila euro ed un serio e forte management sportivo. La situazione è chiara e facilmente risolvibile anche dal punta di vista giuridico. Macerata è una bellissima città e tornerò con la mia moglie e le mie bambine a vedere una partita della Rata. Con rispetto per tutti i maceratesi».

Cessione Rata, l’avvocato Massone: “Trattativa iniziata da tempo, Fantauzzi sarà il presidente”

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X