facebook twitter rss

Maceratese, l’appello della Curva Just:
“Abboniamoci in massa”

LEGA PRO - I sostenitori biancorossi: "Invitiamo tutti a dimostrare attaccamento alla maglia. Non condividiamo la tessera del tifoso ma la faremo per seguire la squadra"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
17 Condivisioni
I tifosi della Curva just

I tifosi della Curva just

 

Invitiamo tutti ad abbonarsi in curva il prima possibile per dimostrare attaccamento alla maglia e a seguire anche in trasferta la nostra amata Maceratese a partire dal prossimo impegno di Coppa Italia (leggi l’articolo)“. Il comunicato a firma della Curva Just testimonia l’attaccamento tra la tifoseria biancorossa e la propria squadra del cuore: “Abbiamo analizzato attentamente la situazione e ci siamo resi conto che la battaglia per avere “trasferte libere” è praticamente pura utopia – dicono i supporter nella nota – Ci siamo posti la domanda se fosse coerente o meno non tesserarci nonostante i biglietti nominali, obbligatori anche in casa, e tutte le altre nefandezze partorite negli ultimi anni dal Viminale. In particolar modo noi viviamo in una città dove ci sono restrizioni spaventose per assistere alle partite, basta ricordare i casi delle partite con Spal e Ancona dell’annata scorsa in cui ci fu una privazione della libertà senza precedenti. Inoltre la stagione conclusasi pochi mesi fa ci ha dimostrato, ancora una volta, che la trasferta è la linfa vitale per un gruppo ultras. Il fatto di non macinare chilometri, il fatto di non viaggiare ha rischiato di farci appiattire e di non farci vivere la nostra passione in pieno, proprio come vorrebbero le brillanti menti che negli anni hanno creato tali normative le quali riteniamo siano anticostituzionali. Per tutti questi motivi, dopo esserci confrontati per più di un anno apertamente ed aspramente al nostro interno siamo giunti, non all’unanimità, ad una decisione difficile e sofferta: tesserarci. Ci preme sottolineare che nonostante accettiamo la fidelizzazione tramite la tessera del tifoso rimaniamo estremamente contrari all’articolo nove del decreto Amato”.

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X