Luca Gentili, giù la saracinesca:
“Spal favorita, ma la Maceratese
non abbasserà mai la guardia”

LEGA PRO - Il preparatore dei portieri: "Nel 2016 vorremmo regalare altre gioie a tutto il popolo biancorosso. Difficile parlare di serie B, ma ci proveremo". Sull'estremo difensore Forte: "Ha le carte in regola per ambire a categorie superiori". La squadra tornerà al lavoro martedì 29 dicembre
- caricamento letture
Il preparatore dei portieri della Maceratese Luca Gentili

Il preparatore dei portieri della Maceratese Luca Gentili

di Andrea Busiello

Feste natalizie serene in casa Maceratese. Mister Bucchi ha concesso qualche giorno di riposo per ripartire più carichi che mai da martedì 29 dicembre (prossimo impegno di campionato a Santarcangelo sabato 9 gennaio alle 20,30). La classifica fa ben sperare: il secondo posto a quattro punti dalla Spal permette ai tifosi biancorossi di poter sognare il salto in serie B. Sarà un girone di ritorno duro e pieno di insiedie ma questa Maceratese ha dimostrato di essere una squadra tosta e con ogni probabilità lotterà fino alla fine per centrare uno storico salto di categoria. Martedì è arrivata la nomina della presidente Maria Francesca Tardella nel consiglio direttivo della Lega Pro a dare ancora maggior peso alla società anche a livello nazionale (leggi l’articolo) e il girone ascendente del campionato di Lega Pro potrebbe portare i biancorossi ad una storica promozione tra i cadetti. A fare il punto della situazione in casa Maceratese ci pensa il preparatore dei portieri Luca Gentili, 43 anni, alla sua prima annata in biancorosso in questo ruolo ma con quattro stagioni vissute (dal 2006 al 2010) come estremo difensore della Rata.

Luca Gentili quando giocava come portiere nella Maceratese

Luca Gentili quando giocava come portiere nella Maceratese

A una giornata dalla fine del girone d’andata siete secondi a quattro punti dalla prima: quanti sacrifici e quanta soddisfazione dietro questo risultato?

“Sin dai primi giorni di ritiro i sacrifici chiesti ai ragazzi sono stati tantissimi. Per far bene in questa categoria bisogna lavorare tantissimo e ad oggi i risultati si vedono e siamo tutti felicissimi di quanto fatto”.

Dietro ad un risultato brillante della squadra c’è un grande affiatamento tra lo staff…

“Non ho mai lavorato in uno staff con questo affiatamento dentro e fuori dal campo. Cerchiamo tutti di dare sempre il massimo e mettere al servizio della squadra la nostra professionalità, siamo in grande sintonia e vogliamo continuare in questa maniera”.

E’ la Spal la favorita numero uno alla vittoria del campionato?

“Si, credo di si. Sia per la classifica che per la rosa. Il girone di ritorno sarà un altro campionato ma per quanto visto fino ad oggi credo che la Spal sia meritatamente prima in classifica. Noi comunque proveremo a rimanere in alto fino alla fine”.

Il portiere della Maceratese Francesco Forte

Il portiere della Maceratese Francesco Forte

Prima quattro anni da giocatore, poi da preparatore dei portieri: com’è lavorare a Macerata?

“Mi sono trovato sempre bene, sia da giocatore che adesso da preparatore dei portieri. L’ambiente è sempre vicino alla squadra e si respira un clima familiare”.

Francesco Forte sembra essere uno dei portieri più forti della categoria: secondo lei è pronto per categorie superiori?

“E’ vero, sta facendo un ottimo campionato. A mio avviso ha tutte le carte in regola per ambire a categorie superiori ma deve continuare a rendere in questa maniera”.

Un messaggio d’auguri per il 2016 della Maceratese?

“Auguro a tutti gli sportivi biancorossi un 2016 come il 2015: credo che l’annata della Maceratese sia stata fantastica. Prima la conquista della Lega Pro e poi un girone d’andata eccellente. Ecco, vorrei proseguire su questa scia e regalare altre gioie a tutto il popolo biancorosso”.

La serie B è un obiettivo percorribile?

“Difficile dirlo adesso. Il nostro compito è quello di non abbassare mai la guardia. A Primavera vedremo la classifica e capiremo dove potremo arrivare, per adesso posso dire che lassù stiamo bene e faremo di tutto per rimanerci a lungo”.

I giocatori della Maceratese sotto la gradinata per raccogliere l'abbraccio dei propri tifosi

I giocatori della Maceratese sotto la gradinata per raccogliere l’abbraccio dei propri tifosi

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X