Pakistani, destinazione Milano
In 40 hanno lasciato Macerata

MIGRANTI - Questa mattina un pullman è partito verso il capoluogo lombardo, a bordo i richiedenti asilo che da settimane vivevano in via Prezzolini. "Non dimenticheremo mai i maceratesi che ci hanno aiutato"
- caricamento letture
Alcuni dei pakistani che sono partiti oggi

Alcuni dei pakistani che sono partiti oggi

di Federica Nardi

Hanno lasciato Macerata e sono partiti per Milano i pakistani che ormai da settimane vivevano in via Prezzolini, dormendo nelle aree verdi, nei garage o ospitati dal parroco di Santa Croce. Il viaggio per i migranti (sono una 40ina, tra loro due afghani) è ricominciato oggi. «Il Governo ci ha trovato un posto dove stare a Milano. Siamo tutti sullo stesso pullman – hanno detto i richiedenti asilo –. Non dimenticheremo mai le persone che ci hanno aiutato a Macerata». Dopo essere stati avvisati ieri sera, questa mattina si sono radunati nel cortile dell’ufficio immigrazione di via Prezzolini, per poi partire in pullman alla volta di Milano. Si tratta dei 21 pakistani accolti dal parroco di Santa Croce don Alberto e aiutati dalla Caritas che da più di due settimane erano in attesa di una risposta alla loro richiesta di asilo e vivevano accampati di fronte all’Ufficio immigrazione, e dei 12 nuovi arrivati in città, (come anticipato ieri da Cronache Maceratesi) da soli due giorni dopo aver affrontato un lungo viaggio proprio dal nord Italia e subito ritrasferiti nel capoluogo lombardo.

Migranti la scorsa notte in via Prezzolini

Alcuni dei migranti di via Prezzolini

«La scorsa notte il freddo è stato terribile, non ho chiuso occhio – dice Alì, 25 anni, dopo una giornata passata tra identificazione e controlli, e una notte di fronte all’Ufficio immigrazione –. Ma ora sto bene anche se il viaggio continua, non so di preciso dove ci portano». Dopo il trasferimento dello scorso ottobre di trenta pakistani in strutture del nord Italia, la storia si ripete. Nella provincia di Macerata non ci sono posti per accogliere ulteriori richiedenti asilo. La prefettura, comunque ha indetto un bando per 230 posti, oltre la metà è destinata alla stabilizzazione di situazioni precedenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X