La Giunta delle Marche
riduce assessori e consiglieri

Il testo approvato, che ora passa all’esame dell’Assemblea legislativa, prevede la riduzione del numero degli assessori da 10 a 6 e del numero dei consiglieri da 42 a 30
- caricamento letture

 

spacca

Gian Mario Spacca

Su proposta del presidente Gian Mario Spacca, la giunta regionale delle Marche ha approvato una proposta di legge di modifica dello Statuto regionale che riduce il numero degli assessori, dei consiglieri regionali, e di fatto elimina gli assessori esterni.
Ne dà notizia un comunicato. Il testo approvato, e che ora passa all’esame dell’Assemblea legislativa, prevede la riduzione del numero degli assessori da dieci a 6, del numero dei consiglieri regionali da 42 a 30, il taglio degli assessori esterni (con la possibilità di mantenerne al massimo uno), e introduce il vincolo di scelta del vice presidente tra i consiglieri regionali eletti. “La pdl semplifica la governance regionale, consolida la priorità centrale della riduzione dei costi della politica con atti e fatti concreti, consente alla Regione di rafforzare il suo profilo di sobrietà e virtuosità in termini di risparmi”, commenta Spacca. “In questo momento di grandi sacrifici per i cittadini – continua – le istituzioni per prime devono dare il buon esempio, tagliando i costi di funzionamento degli apparati. Proseguiamo così il percorso di rigore e semplificazione istituzionale intrapreso da tempo che ha già consentito alle Marche di raggiungere risultati di eccellenza a livello nazionale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X