«Bolletta di 10mila euro per la scuola
e la giunta dimentica il fotovoltaico»

POTENZA PICENA - L'affondo di Pd e M5S dopo che alla nuove elementari è arrivato un conto salato, peraltro relativo ad agosto. «Solo il 19 settembre di quest’anno il Comune ha disposto l’avvio della pratica per l’attivazione dell’impianto fotovoltaico dell'istituto, inaugurato sei mesi fa. Ma il vero scandalo è quello della scuola media del capoluogo che dal 2017 giace inattivo sull’edificio»
- caricamento letture

bolletta-scuola-elementare-potenza-picena-e1667044021155-650x348

 

«Bolletta di 10mila euro per la scuola elementare e con il fotovoltaico l’amministrazione è in netto ritardo. L’accusa arriva dai gruppi Pd e M5S di Potenza Picena, che puntano il dito contro la giunta Tartabini.

«Anche nel nostro Comune – dicono – la crisi dei prezzi dell’energia produce costi insostenibili. Il caro bollette sta mettendo in grandi difficoltà famiglie ed attività commerciali, alcune  già costrette a fermarsi ed altre incerte sul loro futuro. I costi dell’energia pesano anche sul bilancio comunale ma gli annunci del Sindaco sull’attenzione al problema e sulla necessità di risparmiare sono clamorosamente smentiti dai comportamenti della giunta. Basti pensare che la bolletta elettrica del mese di agosto della nuova scuola elementare di Porto Potenza (ovviamente chiusa in quel periodo) ammonta sorprendentemente  a 10.000 euro. O anche al fatto – aggiungono Pd e M5S – che solo il 19 settembre di quest’anno il Comune ha disposto l’avvio della pratica per l’attivazione dell’impianto  fotovoltaico della nuova scuola (presentata in pompa magna 6 mesi fa ).

«Ma il vero scandalo – continuano è l’impianto fotovoltaico della scuola media del capoluogo che dal 2017 giace inattivo sull’edificio. Solo ora, dopo 5 anni, la giunta affida l’incarico per renderlo operativo. Un impianto realizzato con risorse pubbliche lasciato nell’abbandono; 5 anni di potenziale energia rinnovabile buttati; 5 anni di danno economico arrecato alla comunità di cui la giunta deve rispondere. Un vero disastro amministrativo».

Articoli correlati




 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X