Il primo Consiglio dell’era Lucarelli:
«Sarò il sindaco di tutta la comunità»
Pasqui capogruppo di maggioranza

CAMERINO - Ieri sera l'assise, confermata la ricostruzione come priorità dell'amministrazione. Sandro Sborgia ha segnalato una possibile causa di incompatibilità per il primo cittadino e l'impresa della sorella. Ipotesi rispedita al mittente
- caricamento letture
consiglio-camerino

Il primo Consiglio di ieri con la nuova amministrazione Lucarelli

di Monia Orazi

Primo consiglio comunale guidato dal sindaco Roberto Lucarelli, ieri sera a Camerino. Il primo cittadino ha giurato sulla Costituzione, rivolgendo parole di ringraziamento: «Le parole penso siano doverose, vorrei ringraziare chi ha dato piena fiducia alla nostra lista Camerino Insieme, ma anche chi ha espresso posizioni diverse, ora che è terminata la campagna elettorale, occorre ricomporre le nostre diversità e ritrovare l’unione che ha sempre contraddistinto la nostra città. Mi onoro di essere il sindaco di questa grande città, io e i consiglieri metteremo il nostro massimo impegno per il bene di Camerino. Voglio essere il sindaco di tutta la comunità, senza distinzioni di parte e di idee, nella convinzione che l’unica vera appartenenza sta nell’essere camerti, inteso come volere il bene di questa città. Mi auguro, ma ne sono sicuro che da parte della minoranza, non ci sia opposizione, non si deve opporre a ogni costo, ma buona collaborazione e sono certo che sarà così».

consiglio-camerino1-325x163La sfida primaria per Lucarelli è la ricostruzione: «Camerino è una città complessa, servono accortezza, cautela e visione per amministrarla. Oggi la sfida più complessa è la ricostruzione, sfida che per essere vinta necessita della collaborazione di tutti gli attori interessati a questo processo e di tutta la cittadinanza. Il mio ringraziamento va al commissario straordinario Giovanni Legnini, che ho incontrato giovedì scorso a Roma, abbiamo parlato di come far partire la ricostruzione del centro storico, lo ringrazio per l’apertura e la collaborazione mostrata, punto di partenza per rigenerare questa comunità. Nei prossimi mesi ci troveremo a fare scelte importanti e difficili chiedo a tutti i cittadini di avere massima collaborazione con l’amministrazione, tralasciando personalismi e individualismi, con l’obiettivo comune di vedere risplendere la nostra amata Camerino». Il sindaco di Camerino ha sottolineato l’importanza del rapporto con l’università, la volontà di tutelare e potenziare le altre istituzioni ed enti presenti nel territorio, che avranno ascolto e sostegno dall’amministrazione comunale. Ha rilanciato la volontà di tessere rapporti di collaborazione con comuni ed enti del territorio, per evitare l’isolamento della città, ringraziando i dipendenti comunali per il loro costante e prezioso lavoro.

consiglio-camerino2-325x165Il consiglio si è svolto in un clima di serenità, rispettando i punti dell’ordine del giorno, ma al momento della convalida degli eletti è intervenuto Sandro Sborgia, che ha segnalato una possibile causa di incompatibilità per Lucarelli, respinta dal sindaco. «Rinnovo i complimenti miei e del gruppo al sindaco Lucarelli ed all’amministrazione eletta, auguriamo buon lavoro. Vorrei segnalare – ha detto Sborgia – la presunta incompatibilità in base all’articolo 161 comma 1 bis del testo unico enti locali, relativa al fatto di imprese riconducibili a parenti o affini del sindaco, che abbiamo lavori in corso nel territorio comunale. E’ un invito che vogliamo porgere al sindaco, quello di verificare e valutare la presunta causa di incompatibilità». Ha risposto il sindaco escludendo qualsiasi incompatibilità in merito: «Penso che sia stato verificato ampiamente questo discorso, che non sia causa di incompatibilità o inopportunità, o di altro genere, possiamo tranquillamente andare avanti. Mia sorella è titolare e legale rappresentante di un’impresa che è impegnata in questo territorio del Comune di Camerino, la loro attività si svolge anche nel resto del territorio, l’impresa ha lavorato con tutte le amministrazioni che si sono susseguite compresa quello di Sborgia. Non c’è incompatibilità, andremo avanti, ringrazio della sottolineatura a riguardo». Lucarelli ha poi comunicato i componenti della giunta: vicesindaco Antonella Nalli, assessori Erika Cervelli, Silvia Piscini, Stefano Falcioni. Capogruppo di maggioranza è stato designato Gianluca Pasqui, di minoranza Sandro Sborgia. Nominata anche la commissione elettorale comunale, trattato il punto del regolamento per lo svolgimento in modalità telematica, delle sedute di consiglio comunale.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =