Fratelli d'Italia

Marche in zona arancione,
«Sulla sanità Regione inadeguata»

L'ATTACCO di Massimo Montesi (Articolo 1) alla giunta Acquaroli: «Sono i migliori nello sport dell’accusare gli altri e non assumersi le proprie responsabilità»
- caricamento letture
LeU_Macerata_MassimoMontesi_FF-3-e1589702228991-650x478

Massimo Montesi, coordinatore regionale Articolo 1

 

Zona arancione, Massimo Montesi, coordinatore regionale di Articolo Uno: «Da oggi le Marche sono in zona arancione, ma il presidente della Destra (il riferimento è Francesco Acquaroli, ndr), piuttosto che cercare le motivazioni, correggere qualche azione e magari fare qualche autocritica, scarica, insieme ai suoi sodali, gli eventuali disagi che verranno ai marchigiani sul governo nazionale. Tra i primi per occupazione delle terapie intensive, e per percentuale di contagiati, tra gli ultimi per le percentuali di vaccinati, in un sistema che è stato razionalizzato e messo a regime e condiviso e vale per tutte le regioni italiane ormai da molti mesi, fanno finta di stupirsi e attaccano gli altri. Dimenticando quando lisciavano il pelo ai no vax – aggiunge -, per meri e spregevoli interessi di bottega elettorale, e ancora oggi continuano mettendo in dubbio con autorevoli loro referenti la validità del sistema basato sul super Green pass. Senza alcuna base scientifica e soprattutto senza alcuna preoccupazione sui danni che stanno facendo con queste posizioni». Secondo Montesi i rappresentanti della giunta regionale sono «i migliori nello sport dell’accusare gli altri e non assumersi le proprie responsabilità». Sulla sanità, continua Montesi «hanno dimostrato tutta la loro inconsistenza ed inadeguatezza, con proposte a volte strampalate e di certo non all’altezza di ciò che era necessario, senza parlare del clima di divisione e separazione utilizzato verso il Governo, quando tutto in pandemia serve tranne che le distinzioni a priori e la stupida contrapposizione politica. Portano gli ospedali vicini al crollo, non sono in grado di dare le altre prestazioni necessarie, e scaricano sugli operatori sanitari una situazione di peso insostenibile. Serve un cambio di passo».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni = 1