Covid, scattano le nuove regole:
sanzionabili gli over 50 senza vaccino

LEGGE - Ecco le nuove disposizioni che entreranno in vigore da domani. E il 15 febbraio ulteriore step
- caricamento letture

5bb53614-b985-44f8-8d90-c3c305cf750b-400x300

 

di Sandro Renzi

Poste e banche ma anche attività commerciali e uffici pubblici. Da domani scatta l’obbligo del Green pass per ritirare la pensione o acquistare un maglione. È il pacchetto di regole approvato nell’ultimo decreto anti Covid che entrerà in vigore, appunto, domani primo febbraio.

Saranno però i non vaccinati ad avere vita difficile. Anche per comprare un libro, infatti, occorrerà esibire un certificato verde. E, a campione, spetterà al titolare o al gestore dell’esercizio commerciale controllare il possesso del Green pass. La stretta di domani riguarderà pure gli over 50 che non si sono sottoposti a vaccino obbligatorio per legge. A carico loro potrebbe infatti scattare una multa una tantum di 100 euro. Fatti salvi ovviamente coloro che non possono effettuare per motivi di salute il vaccino.

Il prossimo step sarà il 15 febbraio quando per gli over 50 scatterà anche l’obbligo del super Green pass per lavorare. E sempre domani la durata del Green pass verrà ridotta da nove a sei mesi, anche se poi su questo tema il confronto resta aperto. Tornando alle restrizioni di domani va precisato che nei supermercati sarà sempre possibile acquistare qualsiasi prodotto anche senza Green pass che, peraltro, non sarà obbligatorio per accedere nei negozi di surgelati, alimentari, nelle farmacie e negli esercizi per animali domestici. Rientrano in questo elenco pure gli ottici, i distributori di benzina, sanitarie, e gli uffici delle forze di polizia nel caso si dovesse sporgere una denuncia. Anche l’accesso alle strutture sanitarie e sociosanitarie sarà consentito ma per lo svolgimento di visite o cure.

Focalizzando l’attenzione sulle Poste, la stessa ‘Poste Italiane’ ha attivato diverse modalità di controllo del Green Pass per consentire l’accesso alla rete dei 13 mila uffici postali in modo semplice e sicuro, nel rispetto degli obblighi stabiliti dal Decreto Legge 7 gennaio 2022, n.1.

Negli uffici postali dotati di gestore delle attese i cittadini mostreranno all’ingresso il QR Code del Green Pass e, una volta riconosciutone il codice, il gestore attese consentirà di scegliere l’operazione e di prendere il ticket necessario per presentarsi allo sportello.

Negli altri uffici postali i cittadini dovranno mostrare il Green pass direttamente allo sportello per la verifica dell’operatore attraverso il lettore scanner che ne confermerà la validità in tempo reale, prima di procedere con i servizi richiesti.

Infine, nei prossimi giorni per i cittadini che prenoteranno l’appuntamento utilizzando le App di Poste Italiane la verifica del Green Pass sarà eseguita dalla stessa App. Per coloro che invece prenoteranno sul sito Poste.it il controllo della certificazione verde avverrà direttamente in ufficio postale. 

«Grazie alle diverse soluzioni introdotte, l’accesso agli Uffici Postali – fanno sapere da Poste Italiane – sarà semplice, veloce e nel rispetto delle norme previste per contrastare e contenere la diffusione del virus Covid -19. Si ricorda ai cittadini e ai clienti che l’offerta di servizi e prodotti di Poste Italiane è disponibile anche sui canali digitali (il sito www.poste.it e le App di Poste Italiane)».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =