Esce Mozzicafreddo, rientra Rosalba Ubaldi:
«Scelta per un centrodestra unito
Cinque anni poi spazio ai giovani»

PORTO RECANATI - In Consiglio dal 1995, l'attuale vice sindaca e storica esponente dell'Udc, torna in prima linea per le amministrative del 3 e 4 ottobre: «Mi hanno chiesto di candidarmi due settimane fa, ho titubato un po', ma poi ho accettato. Priorità? La difesa della costa a Scossicci e la cura dei particolari, quello che non sono riuscita a fare»
- caricamento letture

 

ConsiglioProvinciale_Insediamento_FF-21-325x294

Rosalba Ubaldi in Consiglio provinciale, era stata eletta con l’Udc

 

di Luca Patrassi 

Ad una signora, anche della politica, non si chiede l’età: a Rosalba Ubaldi, storica esponente dell’Udc provinciale, appena incoronata candidata sindaco del centro destra e di un gruppo civico, si può chiedere quando ha iniziato l’attività amministrativa. Correva l’anno 1995, venne eletta consigliere comunale e si fece il suo mandato all’opposizione. Cinque anni di apprendistato per poi strappare il Comune al centrosinistra ed avere incarichi importanti di giunta con sindaco Glauco Fabbracci, dieci anni. Cinque anni da sindaco subito dopo il decennio Fabbracci, poi una sconfitta contro il centrosinistra guidato da Sabrina Montali, affondata quasi subito dai suoi. Ora Rosalba Ubaldi è vice sindaco e l’assessore di maggior peso nella giunta guidata da Mozzicafreddo ed è anche la persona che cinque anni fa, giusto per capire la popolarità e la stima di cui gode, si è permessa di siglare il record storico di preferenze a Porto Recanati con 558 voti. Ora si candida a sindaco, sempre con il centrodestra.

IMG_2753-400x267

L’abbraccio tra Roberto Mozzicafreddo e Rosalba Ubaldi dopo la vittoria alle elezioni di 5 anni fa

Con quali premesse e con quali strascichi? «In questi giorni sto definendo il programma e la lista, operazioni tipiche del periodo per ogni candidato. Non mi aspettavo questa candidatura, non era nei miei pensieri l’ipotesi di continuare l’esperienza amministrativa, fino a poco tempo fa pensavo di dedicarmi ad altro». Poi? «Mi hanno chiesto di candidarmi due settimane fa, ho titubato un po’ per capire bene la situazione visto che esco da un’amministrazione con un altro sindaco, volevo verificare se c’erano le condizioni per ricongiungersi con il sindaco uscente, ma i partiti del centrodestra non potevano sostenere come candidato uno con che non avevano sostenuto nella scorsa legislatura». Cosa l’ha spinta ad accettare? « Sono orgogliosa del fatto che i partiti del centrodestra (Lega, Fdi e Forza Italia, oltre all’Udc) e il movimento civico Vento del Sud abbiano scelto me come candidata sindaco, poi ci sono dei progetti avviati da portare a compimento per rispondere ai bisogni della cittadinanza. Comunque è chiaro che il mio sarà un percorso di cinque anni, poi spazio ai giovani che nel frattempo si saranno formati per guidare Porto Recanati». Dunque si ripropone il modello rivelatosi vincente in Regione con Acquaroli: «Esattamente, abbiamo ricreato quell’alleanza che ha portato in Regione all’elezione di Francesco Acquaroli». Le questioni da affrontare? «La difesa della costa a Scossicci e in centro, vi aggiungerei la cura dei particolari, vale a dire quello che non sono riuscita a fare ora perché ci siamo concentrati sull’urgenza di sistemare le strade». Con il sindaco Roberto Mozzicafreddo come è andata? «Gli ho detto diversi giorni fa che c’era stata questa proposta del centrodestra e che la stavo valutando». Quando la candidatura è stata ufficializzata il sindaco l’ha chiamata?: «No, a me non ha detto nulla e nemmeno viceversa». L’estate sta finendo, il bilancio portorecanatese? «Una stagione da incorniciare, siamo ancora pieni e stasera c’è il concerto di Gianna Nannini. Una grande stagione con grandi eventi promossi dall’assessore alla cultura che sarà al mio fianco in lista».

 

Elezioni a Porto Recanati, Rosalba Ubaldi candidata sindaco Il centrodestra punta sull’esperienza

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X